Venerdì 7 luglio Muriel Pavoni presenta a Quintoveda “Fermata al tramonto con cimitero”

Venerdì 7 luglio alle ore 20 Muriel Pavoni presenterà a Quintoveda (via Cavour 58, Imola) il suo nuovo libro “Fermata al tramonto con cimitero”. Angela Girgenti dialogherà con l’autrice.
Tre donne, le loro storie. Vite che si sfirano, inconsapevoli. Che si sfaldano, lentamente corrose dalla quotidianità, dal dolore, dal ri cordo di un passato ormai lontano, irraggiungibile se non attraverso
il sogno, ricordo sfocato dal trascorrere degli anni. Vera, Anna ed Emma si incontrano al cimitero, in un tempo sospeso come l’irreversibilità della morte sa creare. In questo silenzio immobile si raccon tano l’una all’altra, e i minuti sembrano di nuovo scorrere, sebbene a ritroso. E tutto sembra ancora possibile. Anche che da quelle fredde lapidi si senta l’eco delle voci di coloro che vi abitano. Ancora vivi nelle anime di chi li ha amati. Oltre la morte e oltre la vita.
Muriel Pavoni è nata a Imola, dove attualmente vive. Nel 2011 ha pubblicato la raccolta di racconti “La discarica degli acrobati sbadati” (Giraldi Editore); è coautrice dello spettacolo teatrale “Voci – Immagini dal manicomio” (T.I.L.T., 2012) e del romanzo collettivo “Il libro delle vergini imprudenti” (Navarra Editore, 2014). Nel 2015 è uscito “Veduta di pianura con dame” (edizioni la meridiana). Si occupa, collaborando con un’associazione culturale, di promozione della cultura attraverso rassegne letterarie, reading, laboratori di scrittura.

Gli alltri appuntamenti della settimana a Quintoveda:

Martedì 4 luglio: ore 20.30 “In sospeso e immobile dentro di me” performance liberamente ispirata a “La lettera scarlatta” di N. Hawthorne, nel giorno dell’anniversario della sua nascita. A cura di Quintoveda e Compagnia Alice Gira in Città.

Mercoledì 5 luglio: dalle ore 19 Mercatino creativo, dell’usato e vintageJam& Grill grigliata di carne e per vegetariani, prenotazione consigliata (tel. 0542 22520 / sms 389 1977257) – dalle ore 20.30 Jam session

Giovedì 6 luglio: GrunGeneration VOL. 1 – dalle ore 19 mercatino Anni ’90 e Grunge – ore 20 A night with Chris Cornell/Omaggio ai Sound Garden a cura di Quintoveda

Parole di donne. Reading di autrici imolesi (e non) a Quintoveda

Proseguono gli eventi che Quintoveda dedica alle donne per la rassegna Plurali irregolari declinati al femminile. Stavolta la protagonista è la letteratura al femminile col reading di autrici imolesi Parole di donne, che si svolgerà mercoledì 15 marzo dalle 21 e a cui parteciperanno Lisa Laffi, Muriel Pavoni, Martina Guerra, Sabrina Galletti, Al-nahir Perez, Elisabetta Volpe, Ilaria Sandei, Maria Mancino, Lorenza Ravaglia, Carla Casazza e Samanta Sonsini. La serata sarà dedicata a Marina Sangiorgi, stimatissima scrittrice imolese prematuramente scomparsa l’anno scorso.

Emidio Clementi a Quintoveda

Lo scrittore e musicista Emidio Clementi sarà ospite di Quintoveda (Via Cavour 58, Imola) martedì 8 novembre dalle ore 21. Clementi, fondatore e voce dei Massimo Volume, ha esordito con la raccolta di racconti Gara di resistenza,a cui hanno fatto seguito i romanzi: Il tempo di prima, La notte del Pratello, L’ultimo dio, Matilde e i suoi tre padri, e la raccolta di racconti La ragione delle mani.

Dopo venti anni di attività ininterrotta, è considerato tra le figure di artista versatile più interessanti del panorama italiano, capace di raccogliere l’apprezzamento dei critici sia sul fronte musicale che letterario.

Chiacchiererà con lui la scrittrice imolese Muriel Pavoni.

L’amore non c’entra di Luca Martini: presentazione a Imola il 21 novembre

10960513_1559910677583608_1589658222_oNuovo appuntamento con  Luca Martini e la sua raccolta di racconti  L’amore non c’entra , pubblicata da Edizioni La Gru.
Luca presenterà il libro sabato 21 novembre, ore 17.30, alla
Libreria Coop Imola
(Centro Commerciale Leonardo, Viale Amendola 129). Converserà con lui l’autrice imolese Muriel Pavoni.

Camminare per strada e incrociare donne e uomini, di ogni età, spesso delusi, in difficoltà, seduti, abituati, appoggiati ad una vita che non è la loro, o nascosti in quella che credono sia la loro.
Camminare per strada e vivere l’istante di tante piccole, grandi esistenze: potrebbero essere la nostra, o potrebbero ricordare qualcosa della nostra. Tutto ciò disturba e scuote.
Questi racconti, quasi un’unica fune, accompagnano in un viaggio che lascia senza fiato: non c’è amore, si cerca amore, dov’è  amore, cos’è amore?
In famiglia, con gli amici, crescendo o invecchiando, tante sono le forme di amore, tanto è l’amore che manca o che solo assomiglia.

Blog su WordPress.com.

Su ↑