Premiazione del secondo concorso letterario nazionale di Booktribu a Bologna

Domenica 28 maggio alle 11.30 a Bologna, nella bella cornice di Palazzo d’Accursio (Sala Farnese) si svolgerà la premiazione dei Vincitori del Concorso per Opere inedite di narrativa e per Illustrazioni di Copertina di Booktribu.
Saranno presenti alcuni rappresentanti della giuria tecnica come gli scrittori Gianluca Morozzi e Maria Silvia Avanzato e il critico letterario Sandra Cristina Tassi. Ma interverrà anche una rappresentanza dei 52 lettori forti che hanno valutato gli inediti.
In gara romanzi fantasy, di fantascienza e di formazione scritti da giovani esordienti a cui BookTribu ha abbinato una copertina realizzata dagli Illustratori che hanno partecipato al contest su www.booktribu.com.
L’evento ha come obiettivo la condivisione della passione per la lettura, la scrittura, l’illustrazione e l’arte nella sua accezione più ampia.

Anemone al buio di Maria Silvia Avanzato: presentazione a Quintoveda

«Maria Silvia Avanzato è padrona di uno stile di estrema eleganza, che travalica i generi» così dice
Valerio Evangelisti della scrittrice bolognese che martedì 7 febbraio alle ore 21 presenterà il suo ultimo romanzo Anemone al buio (Fazi) a Quintoveda (via Cavour 58, Imola).

Anemone al buio racconta di Gloria che si risveglia dopo un incidente e non è più la stessa. I suoi occhi non vedono più e anche la sua testa funziona male. Ha problemi di memoria e non riesce a distinguere i sogni dalla realtà. Confusa e in preda a quelle che all’inizio sembrano solo allucinazioni, vive una lenta convalescenza nella casa di sempre, assistita dall’amica d’infanzia Licia.
Eppure, qualcosa non torna. Troppe cose strane attorno a lei, troppe persone che non ricorda ma di cui ora riesce a distinguere meglio la voce, con conseguenze talvolta sinistre. Quando, in questa nuova dimensione, iniziano a consumarsi drammi e persino omicidi, Gloria decide che è arrivato il momento di fare un viaggio e ripercorrere i luoghi del passato alla ricerca di sé. Man mano che la memoria comincia a tornare, restituendole frammenti perduti, gli occhi riacquistano la vista anche se lei preferirà non farne parola con nessuno, nemmeno col nuovo fidanzato, in cerca solo della verità. All’insaputa di tutti, prenderà coscienza della realtà che la circonda e scoprirà qualcosa di sconvolgente e insieme inaspettato: un complotto minuziosamente costruito attorno alla sua infermità e un grumo di ricordi con risvolti a dir poco raccapriccianti.

Nata a Bologna nel 1985, Maria Silvia Avanzato ha vinto numerosi concorsi letterari con racconti e romanzi scritti dall’età di cinque anni. Oltre a scrivere articoli per il web e soggetti teatrali, cura mostre d’arte e conduce quotidianamente una trasmissione radiofonica su Radio Bologna Uno. Le piace oscillare fra ironia e noir e convive con una editor inflessibile dai giudizi ferrei: sua nonna. Per Fazi Editore, nel 2013 ha pubblicato Crune d’aghi per cammelli e nel 2015 In morte di una cicala, che ha raccolto un importante consenso di critica e di pubblico.

GialloLuna NeroNotte 2015: La femme fatale

giaalloluna2015Dal 21 al 27 settembre a Ravenna torna GialloLuna NeroNotte, festival dedicato alla letteratura gialla, noir e thriller.
Tema di questa tredicesima edizione è “La femme fatale” e saranno protagonisti principalmente autrici e personaggi femminili, in concomitanza anche con i 50 anni della Valentina di Guido Crepax, che fra il 1965 e il 1968 ha vissuto il proprio periodo “giallo”. Altra ricorrenza che sarà commemorata durante il festival è il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri (la cui tomba è proprio a Ravenna).
Tra gli autori presenti a GialloLuna NeroNotte: Maria Silvia Avanzato, Annamaria Fassio, Alessandra Selmi. Di Femme Fatale parlerà anche Divier Nelli. Spazio anche agli agli autori locali con un doppio appuntamento: il 21 settembre con la presentazione di “Delitti (im)perfetti”  in compagnia di Nevio Galeati e Carlo Raggi; il 24 settembre sarà invece dedicato alla Romagna in noir con Guido Pasi, Maurizio Mariani, Vito Ronchi e Paolo Casadio.
Il focus del Festival – l’intera giornata di sabato 26 settembre, dalle 11.30 alle 18.30 – sarà dedicato alla figura di Dante Alighieri, in occasione del 750° anniversario della nascita. Saranno a Ravenna per parlare delle proprie versioni “letterarie” (virate in giallo) di Dante: Francesco Fioretti, Giulio Leoni e Kim Paffenroth.
La Valentina “in giallo” di Crepax sarà invece celebrata attraverso una serie d’immagini originali, mai presentate al pubblico, disegnate dal grande autore per la rivista “Tempo Medico” e messe a disposizione dall’agenzia Zadig di Milano. In esposizione anche donne “pre-Valentina” di grande fascino. La mostra “Valentina prima di Valentina. Originali di Guido Crepax”, dal 21 settembre  al 4 ottobre, al Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna, Campus di Ravenna.
Ma questo è soolo un assaggio dei tantissimi altri appuntamenti che animeranno il festival (tutti ad ingresso gratuito).
Sul sito GialloLuna NeroNotte trovate il programma nel dettaglio.

 

Maria Silvia Avanzato al Quinò di Imola

Immagine[…] Ai pazzi è concesso il lusso di amarsi per sempre, in segreto, senza pensare. Senza vedersi per forza con gli occhi.

[…] Mi rendo conto di avere i capelli un po’ troppo lunghi, ma come faccio a tagliarli? Nei capelli ci sono tutti i miei ricordi. (Maria Silvia Avanzato)

Maria Silvia Avanzato,  autrice di L’età dei lupi, vincitrice del concorso “Lama e Trama” e “Nero di Puglia” e di tanti altri concorsi letterari sarà al Caffè Letterario Quinò di Imola, domenica 11 marzo 2012 alle ore 21.

Modera l’incontro Carla Casazza.

Nascono i Salotti cre-attivi

I Salotti cre-attivi sono dieci originali “salotti”, girati nella splendida cornice naturale di Villa Spada a Bologna, dove è la libertà d’espressione  a farla da padrona. La filosofia che sta alla base del progetto prende le mosse dalla constatazione che è necessario ‘liberare la parola’, anziché ammassare fiumi di carta nei cassetti come sovente accade a molti giovani scrittori.
Le due autrici Maria Silvia Avanzato e Silvia Castellani si sono incontrate su Facebook e si sono trovate d’accordo su un punto: si scrivono fiumi di carta, ma non c’è pubblico. E se c’è, ha altro da fare.
Quindi l’idea: prendiamo un leggio e ci piazziamo in giro per le città, leggiamo di noi nei salotti cre – attivi. Leggiamo di noi, agli alberi, ai muri, al vento, alle strade.
Leggiamo di noi al nulla.Vedrai che ci ascolta…
“In una realtà dove lo spazio per diversi giovani scrittori è limitato – commentano le autrici – il pensatore cre-attivo è colui che si auto-procura tempo, spazio, pubblico. Esce dalla propria stanza  e trasforma il pensiero in Azione. Prende un leggio, va in un parco e legge di sé, si rivela al mondo. Finché, infatti, si rimane nel chiuso della propria stanza, le idee non circolano e il pensiero rimane improduttivo. Allora è necessario attivarsi e fare della propria scrittura una provocazione”.
Il video pilota (puntata 0) della prima serie “cre-attiva”, lanciato a luglio proprio su Facebook, ha raccolto sulla pagina del social network dedicata, diverse centinaia di visualizzazioni.
Il primo salotto cre-attivo, che dà ufficialmente il via all’iniziativa, è stato caricato ieri (15 settembre 2011) su youtube, sul sito http://www.salotticre-attivi.it e su Facebook .  I seguenti salotti verranno caricati a cadenza settimanale.

Maria Silvia Avanzato è nata a Bologna nel 1985. Vincitrice di numerosi concorsi e finalista al MystFest 2010, ha pubblicato racconti e favole per l’infanzia. E’ autrice del giallo per ragazzi “Ratafià per l’assassino” (Forme Libere), dei chick lit “Granturco su Foglia di the (causa disguidi, lo stilista è cieco)” (Arpanet), del romanzo di formazione “L’età dei lupi” (Voras). E’, inoltre, co-autrice dell’erotic noir “Cipriavaniglia” (Damster) e co- redattrice del blog di satira letteraria Gumwriters. Vincitrice del Nero di Puglia 2011, sarà edita in autunno con due nuovi romanzi.

Silvia Castellani è nata a Rimini nel 1978. Laureata in giurisprudenza, ha collaborato alcuni anni con il quotidiano locale “La Voce di Rimini” diventando giornalista pubblicista. Ha collaborato con alcuni uffici stampa tra cui quello di Aquafan, parco tematico in Riccione. E’ Tecnico addetto alla gestione e al marketing delle infrastrutture del loisir (parchi tematici, teatri, cinema, etc), avendo frequentato il corso pilota di quella che ora è la Scuola del Loisir. E’ autrice del thriller “Bene o male (?) non è un caso” (ProspettivaEditrice) con la prefazione di Andrea G. Pinketts e dell’e-book “Sbatti Generation”. E’ redattrice del blog letterario www. silviacastellani.it.  Finalista al MystFest 2011.

Blog su WordPress.com.

Su ↑