L’alfabeto della mente di Silvia Lodini: presentazione a Quintoveda

Venerdì 29 settembre a Quintoveda (Via Altobelli 3/A – Imola) dalle ore 21 Silvia Lodini presenterà il suo romanzo d’esordio L’alfabeto della mente. Chiacchiererà con lei la giornalista Carla Casazza. Sarà presente l’editore Emilio Alessandro Manzotti.

Akim ha vent’anni e, da narratore inconsapevole nonché protagonista impacciato, ripercorre con la memoria gli otto anni trascorsi in una scuola particolare.
Siamo nel 2140 e il nostro mondo ha un nuovo volto.
Nel Legame esiste un sistema di istruzione in cui gli studenti vengono divisi in base al proprio potenziale in quattro Classi che raggruppano i sedici tipi psicologici individuati sulla base delle teorie di Jung nel ventesimo secolo.
Akim ha appena compiuto dodici anni quando dice addio alla sua famiglia ed, entusiasta, entra nell’Istituto curioso di conoscere le lettere della sua mente.
Il tempo passa e svela le stranezze e le contraddizioni che si celano dietro la forzatura della psicologia. Akim scopre che questa scuola, così apparentemente perfetta, cela qualcosa di strano.
E la conoscenza di una persona, che lotta tra amore e orrore, colui che Akim stesso ama definire l’eroe di questa storia, lo risveglierà dal sonno in cui lui e i suoi amici sono inavvertitamente caduti.

Vincitore del 2° Concorso Letterario Nazionale di BookTribu Casa Editrice. L’opera si impone per il suo carattere e per gli elementi di modernità letteraria che ne costituiscono il punto di forza; il rapporto con il lettore è richiesto dall’autrice esplicitamente, così come la sua partecipazione. Da un lato, infatti, le problematiche proposte rimarcano quelle condivise dai giovani del nostro tempo, ma è pur vero che esse vengono attraverso la riflessione continua che i personaggi conducono su se stessi, sugli altri, e sul loro mondo di valori e disvalori. L’opera, originale nell’invenzione, è portatrice di un contenuto solido che provoca sapientemente il lettore, si chiude con un finale aperto affidando a chi legge la possibilità di ulteriori riflessioni sul tema che né è stato il motore, mantenendosi viva per l’intero svolgimento.

Ingresso riservato ai soci Ida e Panta Rei/Quintoveda – tessera 4 euro (la tessera si può fare la sera stessa dell’evento).

Salva

Caterina Ferraresi presenta L’elogio del barista a Rimini

«Qualcuno – non ricordo chi – ha detto: se hai un problema puoi fare tre cose, parlarne con il tuo barista, andare in analisi o tenertelo per te. Il risultato alla fine sarà lo stesso».

È questo lo spirito con cui Caterina Ferraresi ha scritto L’elogio del barista. Riflessioni semiserie di una psicoterapeuta sulla inutilità della psicanalisi pubblicato da Corbaccio a inizio 2017 e che sarà presentato martedì 5 settembre alle ore 19 all’Alidangelocaffè Extrò di Rimini (Via Castelfidardo, 58). Dialogherà con l’autrice la giornalista Carla Casazza.

Caterina Ferraresi ha raccolto in questo libro le sue riflessioni su anni di lavoro come psicoterapeuta. L’amore per la sua professione traspare da ogni pagina, ma ancor più traspare la solidarietà che la lega alle persone che a lei si rivolgono, sempre con una ragione, ma a volte con una ragione sbagliata. Il disagio esistenziale o l’infelicità, l’incapacità di vivere bene la propria vita possono derivare da traumi più o meno profondi, o da personalità particolarmente complesse, ma attenzione a non far diventare queste cause delle scuse per arrendersi, prima ancora di cominciare a voler cambiare in meglio la propria vita. In una carrellata divertente e spiritosa di piccoli esempi, di casi clinici, di psicologismi superficiali, di «trappole» tese dagli altri o peggio da se stessi, di «modelli per l’infelicità» e di «strategie per combatterli», Caterina Ferraresi invita tutti a non perdere di vista il concetto chiave: la nostra responsabilità per ciò che siamo e ciò che possiamo diventare. «Perché la vita sia una cosa leggera, da intraprendere con passo lieve e con il cuore puro.»

Carla Casazza presenta a Quintoveda il suo nuovo libro “Pane, marmellata e tè”

Venerdì 23 giugno alle ore 20, la giornalista, editor e scrittrice Carla Casazza chiacchiererà con Muriel Pavoni del suo ultimo libro. E ancora a Quintoveda: i concerti di Drop D, Almadira, Riccardo Ferrini, I Karma. E le performance “Io sono ovunque” (danza e musica elettronica), “Filosofia della Danza. Omaggio a Paul Valéry”, “Il posto era oscuro, polveroso e perso. Omaggio a H. P. Loveraft” (musica, danza e voce recitante).

Gli appuntamenti di Quintoveda (Via Cavour 58) fino al 30 giugno.

Il martedì è dedicato alla rassegna Non ricreare crea che propone progetti artistici originali:
Martedì 20 giugno – teatro underground – ore 20.30 – Drop D in concerto. Alternative rock progressive.
Martedì 27 giugno – secret garden -ore 20 – Almadira in concerto. Con Giulio Cantore.

Il mercoledì è in  calendario la rassegna Endogenia di impronte: teatro, danza, approfondimenti artistici e culturali.
Mercoledì 21 giugno – dalle ore 19 – secret garden – Mercatino musicale ed elettronico; info e iscrizioni info@quintoveda.com + ore 21 – teatro underground – Io sono ovunque – Spettacolo di teatro danza con musica elettronica a cura del Collettivo Cellula con Samanta Sonsini e Giuseppe Galassini. A seguire DJ set elettronico con Pé.Gal.
Mercoledì 28 giugno – secret garden – ore 19 Mercatino filosofico info e iscrizioni info@quintoveda.com + ore 19 30 – Filosofia della Danza. Omaggio a Paul Valéry. Tra filosofia e danza a cura di Gianmaria Beccari e Samanta Sonsini + – ore 20.30 Poeti dei  suoni “Apocalittico o integrato? Il rock e la ribellione tentata” Incontro di ascolto guidato nel mondo della musica a cura del Maestro Marco Belluzzi.
Nato a Bologna, Marco Belluzzi ha compiuto gli studi di Canto, Pianoforte, Composizione, Direzione di Coro e d’Orchestra nella città natale. Svolge un’ intensa attività di di pianista, sia nel campo della musica strumentale sia in quello della musica vocale da camera con particolare riferimento alla musica del XX secolo. In qualità di direttore, ha collaborato con importanti ensembles in Italia e all’estero. È visiting professor presso l’ Istituto ‘Söngskóli Sigurðar Demetz’ direttore principale presso l’Orchestra ‘Kammersveit Hjörleifs Valssonar’ di Reykjavík. Come compositore, è autore di musica sinfonica, da camera e vocale, musica corale e per il teatro.
Dirige il coro polifonico Attosecondo.

Il giovedì è dedicato alle cover band con (C)over the rainbow.
Giovedì 22 giugno – secret garden -ore 20 – Riccardo Ferrini Solo. Roots music: Tra le sponde del Santerno e le Rive del Mississippi. Live music
Giovedì 29 giugno – secret garden – ore 20 – il Karma live. Blues, classic rock, pop. Luiza Vernica – voce, Alessandro Gentilini – chitarra

Il venerdì con Book & soda, spazio ai libri e alla letteratura.
Venerdì 23 giugno – secret garden -ore 20 – Presentazione del libro di Carla Casazza “Pane, marmellata e tè”. A chiacchierare con la scrittrice sarà la collega Muriel Pavoni.
Beatrice Ardenzi, giornalista precaria nella redazione di un quotidiano di provincia, si è sempre occupata di tematiche sociali, fino a quando il suo direttore le affida una inchiesta sul “mostro della palude”, serial killer che mutila e uccide persone anziane. Un caso difficile per il commissario Matteo Croci e il suo braccio destro, l’agente Alessio Pelliconi, in cui Beatrice si trova coinvolta suo malgrado. Tra i battibecchi con Croci e alcune intuizioni utili alle indagini, l’amicizia di Beatrice e Alessio si trasforma in qualcosa di più, complice un corso di panificazione. Beatrice e i poliziotti giungono all’epilogo del caso, ma non tutto è come sembra.
Tornata alla routine di tutti i giorni, Beatrice crede di avere smesso per sempre i panni dell’investigatrice, ma a quanto pare il suo destino è di cacciarsi nuovamente nei guai: la prima vacanza con Alessio si trasforma in un’indagine a Parigi, tra sale da tè e ambasciate esotiche, per aiutare un’amica indagata per l’omicidio del principe ereditario del Brunei. E se una degustazione di tè rovina la loro vacanza, una prozia stramba e una marmellata forse letale mettono a dura prova la loro festa di fidanzamento.
Riuscirà Beatrice, investigatrice “involontaria” e un po’ maldestra a risolvere i tre casi e a tenersi il fidanzato?
Carla Casazza, all’attività di comunicazione e uffici stampa affianca quella di editor e manager editoriale.
Ha pubblicato due saggi storici, la raccolta di racconti “Scritto sull’acqua” (Narcissus) e il saggio “Agente Letterario 3.0 Reloaded” (Errant Editions), come membro del collettivo SIC il romanzo a più mani “In territorio nemico” (Minimum Fax).
Collabora con Bookavenue e Il Colophon.
Venerdì 30 giugno – secret garden – ore 20- Il posto era oscuro, polveroso e perso. Omaggio a H. P. Loveraft. A cura di Antonino Stella – chitarra e Samanta Sonsini – danza e voce recitante.

Questa settimana a Quintoveda “Il trasformarsi di un essere”, performance di teatro danza

Gli appuntamenti di Quintoveda (Via Cavour 58) della settimana.

Martedì 13 giugno – secret garden – ore 20 – Karamazov live

Mercoledì 14 giugno: – ore 19.30 – Secret garden “Il trasformarsi di un essere” a cura di Samanta Sonsini. Performance di teatro danza liberamente ispirato a Le metamorfosi di Kafka. Incastonando uno straordinario equilibrio di grottesco e oggettivo, di concreto e assurdo, in un impianto stilistico sopraffino, Kafka è riuscito a creare un capolavoro letterario senza tempo. La parabola di umiliazione suprema alla quale Gregor Samsa non può fare a meno di sottostare, dà sfogo ad un intrico di contraddizioni mai risolte e di vincoli insormontabili nel rantolo senza voce di un insetto; l’oppressione e la repressione familiare, il legame di schiavitù civile col posto di lavoro, lo scontro silenzioso tra le tensioni individuali e i rigidi schemi di una società inesorabilmente vicina al collasso, rendono questo gioiello un’incredibile allegoria di ogni umana vicenda. “Gregorio Samsa, svegliandosi una mattina da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo.”
Ore 20.30 – Teatro Underground “Poeti dei suoni – Tre incontri di ascolto guidato nel mondo della musica”, il Maestro Marco Belluzzi terrà la seconda parte di una conversazione informale per scoprire o approfondire la musica classica dal titolo: Il mito della forma. Chi ha paura della musica “classica?”

Giovedì 15 giugno – secret garden – ore 20 Le barbe del gatto nudo live. Jazz e latin trio con Davide Villani – chitarra, Irene Rugiero – voce , Iader Berti – contrabbasso.

Venerdì 16 giugno – secret garden – ore 20 Non solo thriller: alla scoperta della narrativa scandinava contemporanea con l’editor, giornalista e scrittrice Carla Casazza.

Tutti gli eventi inizieranno alle ore 19 salvo diversa indicazione.

Ingresso riservato ai soci Ida e Panta Rei/Quintoveda – tessera 4 euro.

Questa settimana a Quintoveda musica, teatro e un viaggio nel mondo dell’editoria

Gli appuntamenti di Quintoveda fino al 26 maggio:

Martedì 23 maggio: Marco Sforza in concerto.
Dieci canzoni (o più) che raccontano fatti realmente accaduti al nostro intrigante cantautore emiliano. Dieci (o più) storie di vita vissuta. Si canterà di amori, di viaggi, di sogni e… incubi. Dieci canzoni (o più) vere e sincere interpretate con gusto, ironia e romanticismo dal nostro istrione di pianura.
Marco Sforza (classe ’81) è un istrione votato alla musica cantautorale, un cantastorie dallo spiccato senso dell’humor e dalla sincera musicalità. Pianista virtuoso, chitarrista beffardo. Nel dicembre 2015 la canzone “Mo’ Better Blues / To The Top scritta insieme all’amico cantautore Dado Bargioniè stata inserita nella colonna sonora della fiction “Tutto può succedere” andata in onda su Rai1. Insieme al m° Gildo Montanari, eccelso fisarmonicista romagnolo nell’estate del 2013 forma il “Duo Mezza Pensione” con cui partecipa e vince FOLKEST 2015. Un progetto originale in cui si coniuga folklore popolare e teatro-canzone.

Mercoledì 24 maggio: – ore 19.00 – Secret garden “Il trasformarsi di un essere” a cura di Samanta Sonsini. Performance di teatro danza liberamente ispirato a Le metamorfosi di Kafka. Incastonando uno straordinario equilibrio di grottesco e oggettivo, di concreto e assurdo, in un impianto stilistico sopraffino, Kafka è riuscito a creare un capolavoro letterario senza tempo. La parabola di umiliazione suprema alla quale Gregor Samsa non può fare a meno di sottostare, dà sfogo ad un intrico di contraddizioni mai risolte e di vincoli insormontabili nel rantolo senza voce di un insetto; l’oppressione e la repressione familiare, il legame di schiavitù civile col posto di lavoro, lo scontro silenzioso tra le tensioni individuali e i rigidi schemi di una società inesorabilmente vicina al collasso, rendono questo gioiello un’incredibile allegoria di ogni umana vicenda. “Gregorio Samsa, svegliandosi una mattina da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo.”
Ore 20.30 – Teatro Underground “Poeti dei suoni – Tre incontri di ascolto guidato nel mondo della musica”, il Maestro Marco Belluzzi terrà una conversazione informale per scoprire o approfondire la musica classica dal titolo: Il mito della forma. Chi ha paura della musica “classica?”
Nato a Bologna, Marco Belluzzi ha compiuto gli studi di Canto, Pianoforte, Composizione, Direzione di Coro e d’Orchestra nella città natale. Svolge un’ intensa attività di  di pianista, sia nel campo della musica strumentale sia in quello della musica vocale da camera con particolare riferimento alla musica del XX secolo. In qualità di direttore, ha collaborato con importanti ensembles in Italia e all’estero. È visiting professor presso l’ Istituto ‘Söngskóli Sigurðar Demetz’ direttore principale presso l’Orchestra ‘Kammersveit Hjörleifs Valssonar’ di Reykjavík. Come compositore, è autore di musica sinfonica, da camera e vocale, musica corale e per il teatro.
Dirige il coro polifonico Attosecondo.

Giovedì 25 maggio: ore 19.30 Sometimes.No in concerto, duo acustico contrabbasso e voce

Venerdì 26 maggio: ore 19.30 “La verità, vi prego, sui libri. Tutto quello che avreste voluto sapere sull’editoria e nessuno vi ha detto” incontro con l’editor e agente letteraria Carla Casazza che racconterà falsi miti e leggende metropolitane sul mondo dell’editoria, la filiera del libro dal manoscritto al volume in vendita, cosa sapere per muoversi in questo ambito senza farsi truffare, e risponderà alle curiosità del pubblico su questi temi.

Tranne il colore degli occhi: aperitivo letterario con Roberta Marcaccio a Imola

Venerdì 19 maggio alle ore 19.30 Roberta Marcaccio presenterà il romanzo Tranne il colore degli occhi (Antonio Tombolini Editore) a Quintoveda (Via Cavour 58, Imola) nell’ambito di Books & Soda, gli aperitivi letterari. Dialogherà con lei la giornalista Carla Casazza.

Primavera 1963. A San Felice Maggiore, un piccolo paese nel cuore del Matese, nascono, a tre mesi di distanza l’una dall’altra, due bambine: Michela, orfana di madre, è riservata, taciturna, solitaria; Annamaria invece è il sole, amichevole con tutti e piena di vita. Michela ed Annamaria diventano grandi insieme, condividendo ogni momento importante dell’età dell’adolescenza, dai giochi ai rapporti con i ragazzi. Fino al giorno in cui Michela sparisce nel nulla.
Cosa le è successo? Dov’è finita? È ancora viva? Anche Diana, la vecchia che vive nel bosco, si rifiuta di dirle la verità.
In un paese in cui tutti sanno tutto, dove le case ascoltano e gli alberi osservano, com’è possibile che nessuno sappia nulla?

Caterina Ferraresi presenta L’elogio del barista alla Libreria Mondadori di Imola

«Qualcuno – non ricordo chi – ha detto: se hai un problema puoi fare tre cose, parlarne con il tuo barista, andare in analisi o tenertelo per te. Il risultato alla fine sarà lo stesso».
È questo lo spirito con cui Caterina Ferraresi ha scritto L’elogio del barista. Riflessioni semiserie di una psicoterapeuta sulla inutilità della psicanalisi pubblicato da Corbaccio a inizio 2017 e che sarà presentato venerdì 12 maggio alle ore 18 alla Libreria Mondadori di Imola. Dialogherà con l’autrice la giornalista Carla Casazza.
Dopo la presentazione, alle ore 19.30, la scrittrice si sposterà a Quintoveda (via Cavour 58) per L’elogio del barista After, un aperitivo con letture tratte dal libro.

Caterina Ferraresi ha raccolto in questo libro le sue riflessioni su anni di lavoro come psicoterapeuta. L’amore per la sua professione traspare da ogni pagina, ma ancor più traspare la solidarietà che la lega alle persone che a lei si rivolgono, sempre con una ragione, ma a volte con una ragione sbagliata. Il disagio esistenziale o l’infelicità, l’incapacità di vivere bene la propria vita possono derivare da traumi più o meno profondi, o da personalità particolarmente complesse, ma attenzione a non far diventare queste cause delle scuse per arrendersi, prima ancora di cominciare a voler cambiare in meglio la propria vita. In una carrellata divertente e spiritosa di piccoli esempi, di casi clinici, di psicologismi superficiali, di «trappole» tese dagli altri o peggio da se stessi, di «modelli per l’infelicità» e di «strategie per combatterli», Caterina Ferraresi invita tutti a non perdere di vista il concetto chiave: la nostra responsabilità per ciò che siamo e ciò che possiamo diventare. «Perché la vita sia una cosa leggera, da intraprendere con passo lieve e con il cuore puro.»

Enjoy Your Town: questa settimana Karamazov, Inquietudini nordiche, Workshon di urban photography, Wanted Primo Maggio

Terza settimana di eventi per la 3° edizione di Enjoy Your Town, Festival di arti performative in programma fino al 29 aprile 2017 che si sta svolgendo nelle aree urbane del centro storico di Imola e propone oltre cento eventi declinati secondo il tema delle Inquietudini Contemporanee.
Enjoy Your Town è organizzato da Panta Rei Associazione di Liberazione delle Arti e Quintoveda, realtà artistica e culturale situata nel centro storico di Imola, con il supporto di tantissime attività commerciali e non della città.
L’obiettivo del festival è proporre tanti momenti di riflessione su una tematica che oggi è veramente all’ordine del giorno, che riguarda tutti noi, nelle nostre incertezze e fragilità.

Gli eventi dal 7 al 17 aprile

Venerdì 7 aprile
ore 21.00 I soliti ignoti – Quintoveda (via Cavour 58). Cover band acustica

Sabato 8 aprile
ore 10-17 Inquietudini urbane – Quintoveda (via Cavour 58). Laboratorio di street photography. A cura di Carlo Alberto Civolani e Michela Balboni. info e prenotazioni: info@quintoveda.com, SMS 3891977257, Segreteria 0542 22520
ore 11/ 12:30 Incursioni boreali – via Nardozzi, via Emilia, via Quaini. Incursioni teatrali liberamente ispirate alle saghe nordiche. A cura di Quintoveda e Carta e Calamaio.
ore 11.00 Karamazov in concerto– All the best music shop (via Mazzini 15) Indie italiano
ore 16-19 Inquietudini nordiche – Workshop di approfondimento sulla cultura scandinava Quintoveda (via Cavour 58). A cura della Dott.ssa Carla Casazza. Attraverso letteratura, musica, cinema, arti visive, filosofia sarà possibile approfondire la cultura e lo stile di vita dei popoli nordici che fanno dell’inquietudine una connotazione peculiare della propria anima, spinta al cambiamento, motore di indagine interiore, “musa” di artisti e intellettuali. Iscrizioni a carlacasazza67@gmail.com
ore 17:15 Oz in the dark – La città dei giochi (via Appia 56) lettura animata per ragazzi
ore 17.30 Alice una di noi – Via Emilia Ovest. Performance teatrale a cura della Compagnia Exit
ore 18.00 Anatomia dell’Inquietudine. Divagazioni filosofiche in compagnia di Chatwin e Dante – Chaimandir (via Orsini 35). L’inquietudine si rivela essere uno stato d’animo sempre più diffuso nelle società contemporanee. Durante l’incontro si cercherà di muoversi a ritroso nella storia del pensiero per sondare quanto essa sia costitutiva della stessa condizione umana e quali siano le sue relazioni con l’antitesi tanto spesso invocata, la quiete. Pietre miliari dell’itinerario saranno gli scritti di Bruce Chatwin e Dante Alighieri. A cura del filosofo Gianmaria Beccari
ore 19:00 Elastiche deformazioni – Top of the Hops (via Selice 60). Installazioni, performance, musica, letture a cura di Quintoveda. Birre artigianali a tema.
ore 20:00 Io sono ovunque – Terrazza Panoramica (via Selice 40). Spettacolo di Danza contemporanea e Musica Elettronica a cura di Samanta Sonsini e Pè.Gal
ore 21:00 Drive me dead – Quintoveda(via Cavour 58). Concerto Rock

Domenica 9 aprile
ore 10-17 Inquietudini urbane – Quintoveda (via Cavour 58). Laboratorio di street photography. A cura di Carlo Alberto Civolani e Michela Balboni. info e prenotazioni: info@quintoveda.com, SMS 3891977257, Segreteria 0542 22520
ore 11-13 e 15-17 Visioni Notturne – Quintoveda (via Cavour 58). Workshop movimento autentico e Teatro Danza
I workshop verteranno sull’immaginario grafico di Alfred Kubin, illustratore che racconta un generazione destinata agli scontri, al terrore, al caos, ai mostri della psiche. Un mondo onirico da esplorare attraverso il corpo, un mondo che fa da veicolo per le nostre emozioni. All’interno del laboratorio si sperimenteranno anche l’uso del colore, la pittura e la parola. Non sono necessarie esperienze precedenti di teatro o danza. Performance finale sabato 29 aprile per la giornata internazionale della danza. Docente: Samanta Sonsini
ore 17.00 Banda Tambù in concerto – Piazza dei Servi
ore 18.00 Parole musiche e gesti di strada –  piazza Matteotti. Spettacolo a cura del Teatro Degli Angeli –  regia di Claudia Rota
ore 19.00 Metropolitan – Centro storico. Performance itinerante in collaborazione con Eden Parkour
ore 19.30 Jam Session – Quintoveda (via Cavour 58)

Martedì 11 aprile
ore 21.00 Il trasformarsi di un essere – Quintoveda (via Cavour 58). Assolo di teatro-danza liberamente ispirato a La metamorfosi di F. Kafka a cura di Samanta Sonsini

Mercoledì 12 aprile
ore 21.00 Teatro e cittadinanza  – Quintoveda (via Cavour 58). Incontro a cura di Compagnia Exit

Giovedì 13 aprile
ore 21.00 Io sono ovunque  – Sala polivalente di Borgo Tossignano (via Zoffoli 1). Spettacolo di Danza contemporanea e Musica Elettronica a cura di Samanta Sonsini e Pè.Gal

Venerdì 14 aprile
ore 15.00 /17.00 Faccio sempre ciò che non so fare per imparare come va fatto – Bottega Zero (via Nardozzi). Laboratorio teatrale ispirato alla figura di V. Van Gogh a cura di Samanta Sonsini, regista, danzatrice e danzamovimentoterapeuta. Performance finale alle ore 19.
ore 17.30 Pollicino segreto – Bottega Zero (via Nardozzi). Lettura teatrale a cura della Compagnia Artisti Molesti
ore 18.00 / 19.00 Paint! – Bottega Zero (via Nardozzi). Laboratorio di pittura libera e movimento creativo per bambini da 2 anni in su.
Ore 19 Faccio sempre ciò che non so fare per imparare come va fatto – via Nardozzi, via Emilia. Performance conclusiva del laboratorio realizzato in collaborazione con Bottega Zero.
Ore 20 Faccio sempre ciò che non so fare per imparare come va fatto – via Cavour. Performance conclusiva del laboratorio realizzato in collaborazione con Bottega Zero.
Ore 21 Fuori rotta – Quintoveda (via Cavour 58). Concerto Pop Rock in collaborazione con Jeko Music

Sabato 15 aprile
ore 10-17 Ossa – Lo scheletro è la nostra casa – Quintoveda (via Cavour 58). Andare ad ascoltare, scoprire, esplorare la nostra struttura portante, attraverso il contatto e l’esperienza minuziosa, per schiudere il corpo e trovare possibilità di movimento senza sforzo. Gran parte del laboratorio sarà dedicata a questa esplorazione, segmento dopo segmento, per andare in realtà a ricreare una unità che ci sosterrà per tutta la parte coreografica che concluderà il laboratorio.
ore 17.00 From father to son live – All the best music shop (via Mazzini 15)
ore 17.30  Sovrap-posizioni –  Pomo Da Damo Contemporary Gallery (via XX settembre 27). Performance di teatro danza a cura di Samanta Sonsini, regista, danzatrice e danzamovimentoterapeuta.
ore 18.00 Improvvisazioni urbane a cura di Quintoveda
ore 18.30 Disincanto – Bottega Gollini Galleria D’arte (via Emila 43). Performance di teatro danza liberamente ispirata a Il Muro di J. P. Sarte a cura di Samanta Sonsini, regista, danzatrice e danzamovimentoterapeuta.
Ore 19.00 Wanted Primo Maggio – Quintoveda (via Cavour 58). Finale Emilia-Romagna del talent live in collaborazione con Hiroshima Mon Amour (To) e Toast Records

Lunedì 17 aprile
Giornata musei riflessi tra storia arte e contemporaneità in collaborazione con i Musei Civici di Imola
ore 10 Senza gravità –  Museo di S. Domenico (via Sacchi 4). Improvvisazioni di danza contemporanea con Djset di musica elettronica a cura di Pè.Gal e Samanta Sonsini
ore 11 Architetture di corpi e foglie – Palazzo Tozzoni (via Garibaldi 18). Performance di danza contemporanea e improvvisazione con musica dal vivo a cura di Quintoveda
ore 12 Sincronie –– Rocca sforzesca (Piazzale Giovanni dalle Bande nere). Performance di Teatro e Danza a cura della compagnia Alice gira in Città
ore 15.30 Senza gravità –  Museo di S. Domenico (via Sacchi 4). Improvvisazioni di danza contemporanea con Djset di musica elettronica a cura di Pè.Gal e Samanta Sonsini
ore 16  Inquietudini letterarie – Palazzo Tozzoni (via Garibaldi 18). Reading di testi di scrittori imolesi e non a cura di Carta e Calamaio
ore 17 Architetture di corpi e foglie – Rocca sforzesca (Piazzale Giovanni dalle Bande nere). Performance di danza contemporanea e improvvisazione con musica dal vivo a cura di Quintoveda
ore 18 Karamazov / La generazione persa – Museo di S. Domenico (via Sacchi 4). Giovane cantautore imolese racconta gli stati d’animo dei giovani d’oggi tra inquietudini e società contemporanea

Inoltre

dal 31 marzo al 28 aprile, ore 17-18, Zeta Lab / Hip Hop e danza urbana, da 6 a 10 anni.
Un percorso divertente e pieno di energia che andrà a contaminare l’hip hop con la danza urbana ovviamente a misura di bambino. Si lavorerà insieme sulle musiche, i movimenti e gli spazi per preparare una performance finale per il 29 aprile Giornata internazionale della danza. Docente: Samanta Sonsini. Info e iscrizioni: info@quintoveda.com, sms 3891977257

Trovate tutti gli eventi in calendario sul sito http://eyt.imola.city/

Inquietudini nordiche – Workshop a Imola l’8 aprile

Workshop alla scoperta delle “inquietudini” che hanno caratterizzato la cultura e la società scandinava dai Vichinghi ai giorni nostri.
Un viaggio tra Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia e Islanda attraverso letteratura, arti visive, musica, cinema, storia, scienze e filosofia per approfondire gli elementi peculiari della cultura nordica antica e moderna.
Il workshop, proposto nell’ambito del festival di arti performative Enjoy Your Town, sarà tenuto da Carla Casazza e si svolgerà dalle ore 16 alle 19 di sabato 8 aprile nel teatro underground di Quintoveda (Via Cavour 58, Imola).
La quota di partecipazione è di 15 euro (più tessera Panta Rei/Quintoveda 4 euro).
Se desiderate partecipare potete iscrivervi mandando una mail a carlacasazza67@gmail.com

Enjoy Your Town: questa settimana Giovanni Marinelli live, Coro Attosecondo in concerto, Inquietudo Project

Dopo la partenza alla grande, prosegue la 3° edizione di Enjoy Your Town, Festival di arti performative in programma fino al 29 aprile 2017 che si sta svolgendo nelle aree urbane del centro storico di Imola e propone oltre cento eventi declinati secondo il tema delle Inquietudini Contemporanee.
Enjoy Your Town è organizzato da Panta Rei Associazione di Liberazione delle Arti e Quintoveda, realtà artistica e culturale situata nel centro storico di Imola, con il supporto di tantissime attività commerciali e non della città.
L’obiettivo del festival è proporre tanti momenti di riflessione su una tematica che oggi è veramente all’ordine del giorno, che riguarda tutti noi, nelle nostre incertezze e fragilità.

Gli eventi dal 31 marzo all’8 aprile

Venerdì 31 marzo

ore 18 Anatomia dell’Inquietudine. Divagazioni filosofiche in compagnia di Chatwin e Dante – Chaimandir (via Orsini 35). L’inquietudine si rivela essere uno stato d’animo sempre più diffuso nelle società contemporanee. Durante l’incontro si cercherà di muoversi a ritroso nella storia del pensiero per sondare quanto essa sia costitutiva della stessa condizione umana e quali siano le sue relazioni con l’antitesi tanto spesso invocata, la quiete. Pietre miliari dell’itinerario saranno gli scritti di Bruce Chatwin e Dante Alighieri. A cura del filosofo Gianmaria Beccari

ore 20 Improvvisazioni lunari – Giardini di S. Domenico. Improvvisazioni di danza e movimento a cura della Compagnia Alice Gira in Città. il movimento più urbano e contemporaneo si nutre delle contaminazioni con la musica di Chopin

ore 21, Giovanni Marinelli in concerto – Quintoveda. Presentazione del nuovo album Il Velo di Maya. Con: Giovanni Marinelli – voce, chitarra – Max Scarcia – chitarra – Tiziano De Siati – basso – Max Messina – batteria.
Giovanni Marinelli, artista noto all’interno del panorama musicale indipendente italiano per le sue collaborazioni e opening live prestigiose (Omar Pedrini, Federico Poggipollini, Blastema, Ignazio Orlando…) e per l’album “Oniria” (2013) che ha spopolato nelle classifiche radiofoniche indipendenti, torna sulla scena con il suo nuovo attesissimo lavoro: “Il Velo di Maya”.
Il suo singolo d’anteprima “Aspettando Qualcuno” ha già ottenuto uno straordinario successo in radio e ha suscitato la curiosità del pubblico. Con la produzione artistica di Carmelo Pipitone dei Marta sui Tubi e il masteringeseguito da Marc Urselli all’East Sound Studio di New York, è disponibile su iTunes Il Velo di Maya, terzo album solista di Giovanni Marinelli pronto a segnare la svolta artistica del cantautore verso un sound spiccatamente indie.
Il Velo di Maya è un album dalle tematiche complesse, intime: un mix di suoni moderni in grado di produrre atmosfere sonore incisive e dinamiche. L’indie rock la fa da padrone ma non mancano spunti ad armonie orientali e accenti di elettronica. Si potrebbe definire un viaggio interiore, specchio della personalità di un artista vissuto che affida alle sue canzoni il compito di raccontare se stesso e la realtà che lo circonda.

Sabato 1 aprile
ore 17-18.30, 2 Steps in concerto – All the best music shop (via Mazzini 15)
ore 17.30 – Logica della dissimulazione – Piazza Caduti per la Libertà. Performance a cura di Mayra Romero, Compagnia Alice Gira in Città.
ore 18 – Coro Attosecondo in concerto. Museo S. Domenico (via Sacchi 4). Performance del coro polifonico bolognese diretto dal maestro Marco Belluzzi.
Attosecondo si è costituito nel 1997 e riunisce una ventina di musicisti e cantanti accomunati dall’entusiasmo e dalla passione per la coralità, che si alternano nei diversi ruoli di coristi, solisti, strumentisti, arrangiatori e tecnici dando vita ad uno spettacolo che esprime una vera e propria coralità d’insieme.
Il gruppo ha inizialmente esplorato i canti della tradizione nera afro-americana, frequentemente personalizzati con propri arrangiamenti, e successivamente ha intrapreso altre strade musicali avvicinandosi al ‘900 storico e contemporaneo, alla musica popolare e pop. Questo ha permesso di sperimentare sonorità più vicine al gruppo sia culturalmente che anagraficamente.
ore 19.30 Inquietudo Project. Trilogia sull’Oggi – Giardini di San Domenico. Progetto coreografico e di regia collettiva a cura di Samanta Sonsini e Compagnia Alice gira in città. Con Samanta Sonsini e Mayra Romero.
Nato nel settembre 2015 sperimentando il lavoro con gruppi diversi di persone più o meno ampi, questo progetto è nato in una prima fase per indagare le inquietudini dell’uomo di oggi coinvolgendo persone di tutte le età e raccogliendo le loro esperienze, utilizzando le loro emozioni per produrre i testi dello spettacolo, facendo del momento laboratoriale un vero e proprio momento di ricerca.
Dopo quest’ampia raccolta di materiali , non solo scritti, ma anche di movimento, le tre tappe del progetto Inquietudo, della durata di 30 minuti ciascuna, sono diventati tre momenti di spettacolo indipendenti ma strettamente connessi.
A un anno di distanza, la Compagnia Alice gira in città vuole fare di questi materiali, in particolar modo di quelli più significativi, un unico spettacolo che racconti l’essere umano di oggi sulle musiche dell’imolese Giovanni Dal Monte.
ore 20.00 QuintovedAfter – Quintoveda (via Cavour 58) Fino a tarda notte musica, drink, stuzzicheria e ballo! Una serata per scatenarsi in pista!

Domenica 2 aprile
ore 17 Improvvisazioni lunari – Prato della Rocca. Improvvisazioni di danza e movimento a cura della Compagnia Alice Gira in Città. il movimento più urbano e contemporaneo si nutre delle contaminazioni con la musica di Chopin
ore 17:30 Equilibri e stati precari – Caffè della Rocca (viale Saffi 59) Arti circensi e giocoleria a cura delle Fucine Vulcaniche. In collaborazione con Barcode.
ore 18:30 L’anima si getta all’avventura – Viale Saffi. Performance itinerante liberamente ispirata alla vita e alle poesie di Alda Merini, a cura di Samanta Sonsini
ore 18:45 Alice una di noi – Porta Montanara. Performance compagnia Exit
ore 19:30 Sometimes.No. in concerto – Quintoveda (via Cavour 58). Duo contrabbasso e voce

Martedì 4 aprile
ore 21:00 Inquietudini letterarie – Quintoveda (via Cavour 58). Reading di autori imolesi e non a cura di Carta e Calamaio.

Mercoledì 5 aprile
ore 18:00 Alice in the dark – Libreria Mondadori (via Emilia 71). Lettura per ragazzi a cura della Compagnia Exit
ore 19:00 / 20:30 Dall’anima al mare aperto – Via Emilia, P.zza Abate Ferri, Via Cavour. Letture itineranti a cura della Compagnia Exit
ore 21:00 Teatro e nuove generazioni – Quintoveda (via Cavour 58). Incontro a cura di Compagnia Exit e Samanta Sonsini

Giovedì 6 aprile
ore 21:00 I miei giorni felici – Sala polivalente di Borgo Tossignano (via Zoffoli 1). Spettacolo teatrale compagnia FUAL di Modena

Venerdì 7 aprile
ore 21.00 I soliti ignoti – Quintoveda (via Cavour 58). Cover band acustica

Sabato 8 aprile
ore 11/ 12:30 Incursioni boreali – via Nardozzi, via Emilia, via Quaini. Incursioni teatrali liberamente ispirate alle saghe nordiche. A cura di Quintoveda e Carta e Calamaio.
ore 16-19 Inquietudini nordiche – Workshop di approfondimento sulla cultura scandinava Quintoveda (via Cavour 58). A cura della Dott.ssa Carla Casazza. Attraverso letteratura, musica, cinema, arti visive, filosofia sarà possibile approfondire la cultura e lo stile di vita dei popoli nordici che fanno dell’inquietudine una connotazione peculiare della propria anima, spinta al cambiamento, motore di indagine interiore, “musa” di artisti e intellettuali. Iscrizioni a carlacasazza67@gmail.com
ore 17:00 Concerto – All the best music shop (via Mazzini 15)
ore 17:15 Oz in the dark – La città dei giochi (via Appia 56) lettura animata per ragazzi
ore 17.30 Anatomia dell’Inquietudine. Divagazioni filosofiche in compagnia di Chatwin e Dante – Chaimandir (via Orsini 35). L’inquietudine si rivela essere uno stato d’animo sempre più diffuso nelle società contemporanee. Durante l’incontro si cercherà di muoversi a ritroso nella storia del pensiero per sondare quanto essa sia costitutiva della stessa condizione umana e quali siano le sue relazioni con l’antitesi tanto spesso invocata, la quiete. Pietre miliari dell’itinerario saranno gli scritti di Bruce Chatwin e Dante Alighieri. A cura del filosofo Gianmaria Beccari
ore 18:15 Alice una di noi – Via Emilia Ovest. Performance teatrale a cura della Compagnia Exit
ore 19:00 Elastiche deformazioni – Top of the Hops (via Selice 60). Installazioni, performance, musica, letture a cura di Quintoveda. Birre artigianali a tema.
ore 20:00 Io sono ovunque – Terrazza Panoramica (via Selice 40). Spettacolo di Danza contemporanea e Musica Elettronica a cura di Samanta Sonsini e Pè.Gal
ore 21:00 Drive me dead – Quintoveda(via Cavour 58). Concerto Rock

Inoltre

dal 31 marzo al 28 aprile, ore 17-18, Zeta Lab / Hip Hop e danza urbana, da 6 a 10 anni.
Un percorso divertente e pieno di energia che andrà a contaminare l’hip hop con la danza urbana ovviamente a misura di bambino. Si lavorerà insieme sulle musiche, i movimenti e gli spazi per preparare una performance finale per il 29 aprile Giornata internazionale della danza. Docente: Samanta Sonsini. Info e iscrizioni: info@quintoveda.com, sms 3891977257

Inquietudini nordiche – Workshop a Imola l’8 aprile

Workshop alla scoperta delle “inquietudini” che hanno caratterizzato la cultura e la società scandinava dai Vichinghi ai giorni nostri.
Un viaggio tra Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia e Islanda attraverso letteratura, arti visive, musica, cinema, storia, scienze e filosofia per approfondire gli elementi peculiari della cultura nordica antica e moderna.
Il workshop, proposto nell’ambito del festival di arti performative Enjoy Your Town, sarà tenuto da Carla Casazza e si svolgerà dalle ore 16 alle 19 di sabato 8 aprile nel teatro underground di Quintoveda (Via Cavour 58, Imola).
La quota di partecipazione è di 15 euro (più tessera Panta Rei/Quintoveda 4 euro).
Se desiderate partecipare potete iscrivervi mandando una mail a carlacasazza67@gmail.com

Parole di donne. Reading di autrici imolesi (e non) a Quintoveda

Proseguono gli eventi che Quintoveda dedica alle donne per la rassegna Plurali irregolari declinati al femminile. Stavolta la protagonista è la letteratura al femminile col reading di autrici imolesi Parole di donne, che si svolgerà mercoledì 15 marzo dalle 21 e a cui parteciperanno Lisa Laffi, Muriel Pavoni, Martina Guerra, Sabrina Galletti, Al-nahir Perez, Elisabetta Volpe, Ilaria Sandei, Maria Mancino, Lorenza Ravaglia, Carla Casazza e Samanta Sonsini. La serata sarà dedicata a Marina Sangiorgi, stimatissima scrittrice imolese prematuramente scomparsa l’anno scorso.

Clara Piacentini e Roberta Marcaccio a Parola di Scrittore

Torna, con una seconda edizione, Parola di Scrittore, conversazioni con gli autori organizzate da Scenafutura ad Alidangelocaffè Extrò di Rimini.
Tra gli ospiti della rassegna, che si svolgerà dal 7 marzo al 4 aprile, vi saranno anche le “nostre” scrittrici Clara Piacentini, che presenterà Bianca come l’Africa il 14 marzo,  e Roberta Marcaccio, che parlerà di Tranne il colore degli occhi il 28 marzo; dialogheranno entrambe con Carla Casazza, editor di Carta e Calamaio e scrittrice a sua volta.
Il programma della rassegna prevederà, inoltre, Stefano Rossini con POdissea, presentato da Paolo Vachino il 7 marzo; Sara Ceccarelli con Anna Maria Mozzoni. La vicenda di una donna che si è battuta per altre donne, presentata da Francesca Panozzo il 21 marzo; Oreste Delucca con La fèmina del prete presentato da Manuela Angelini il 4 aprile.
Tutti gli appuntamenti si svolgeranno alle 18.30 in Via Castefidardo 58.

Writing underground: scrivere per comunicare

Sono aperte le iscrizioni al secondo modulo del corso di scrittura e lettura conviviale Writng underground, che la nostra editor Carla Casazza tiene a Quintoveda (Via Cavour 58) il locale di Imola gestito da Panta Rei, associazione di liberazione delle arti.

Scrivere per comunicare, corso di scrittura argomentativa (10, 17, 24 novembre ore 19-21)

Come scrivere un saggio, una relazione, una lettera, un comunicato e qualsiasi testo che vogliamo risulti efficace e corretto

Il modulo, articolato in tre lezioni, ti insegnerà a scrivere un testo (saggio, relazione, lettera, comunicato stampa, ecc.) corretto, efficace, circostanziato, e migliorare le tue capacità di scrittura in generale. Nel corso delle lezioni saranno affrontati i seguenti argomenti:
– Cosa fare prima di iniziare a scrivere: schemi e altri suggerimenti
– Come strutturare il testo
– Le regole della scrittura argomentativa: come scrivere un saggio, una relazione, una lettera, un comunicato, ecc.
– La revisione del testo
– Grammatica e ortografia
– Editing e correzione di bozze
Sono previste esercitazioni pratiche durante le ore di lezione e a casa.

Costo del modulo 80 euro+ TESSERA PANTA REI 4 euro (per chi non è già in possesso della tessera Arci 2016).

Per informazioni e iscrizioni cartaecalamaio@gmail.com

 

Writing underground: lezione gratis e offerta speciale

La settimana scorsa vi abbiamo parlato di Writng underground, il corso di scrittura e lettura conviviale che la nostra editor e scrittrice Carla Casazza terrà a Quintoveda (Via Cavour 58, Imola) a partire dal 6 ottobre (ore 19-21).
Trovate a questo link la descrizione dettagliata del corso, ma vorremmo sottolieare due opportunità che possono essere per voi vantaggiose.
Innanzitutto la prima lezione del corso, in programma il 6 ottobre come detto sopra, sarà gratuita.
Si parlerà di scrittura in generale e in particolare di quella che normalmente viene definita “scrittura creativa” ma che Carla preferisce definire scrittura narrativa: se sarete presenti alla lezione capirete perchè.
La seconda opportunità a cui accennavamo in apertura di post, è uno sconto di 40 euro sul costo totale del corso (che è diviso in tre moduli anche frequentabili separatamente): se ti iscrivi subito a tutti e tre i moduli – scrittura narrativa, scrittura argomentativa e lettura consapevole – invece di pagare 260 euro + Tessera Panta Rei di 4 euro (per chi non è già in possesso della tessera Arci 2016) ne pagherai solo 220.
Una buona occasione da cogliere al volo!

Per informazioni e iscrizioni cartaecalamaio@gmail.com

Writing underground: corso di scrittura e lettura conviviale a Quintoveda

Prosegue la nostra collaborazione con Quintoveda (Via Cavour 58) il locale di Imola gestito da Panta Rei, associazione di liberazione delle arti. Vi parleremo presto, prestissimo, dell’interessante e ricco programma della stagione 2016-2017, ma intanto anticipiamo le informazioni su Writng underground, il corso di scrittura e lettura conviviale che la nostra editor e scrittrice Carla Casazza terrà a Quintoveda a partire dal 6 ottobre (ore 19-21).
Durante la prima lezione – che sarà gratuita – Carla spiegherà anche nel dettaglio come si articolerà il corso che si suddivide in tre moduli:
– Scrivere per raccontare, corso di scrittura narrativa
– Scrivere per comunicare, corso di scrittura argomentativa
– Leggere rende liberi, corso per lettori consapevoli.
È possibile iscriversi a un solo modulo per volta, oppure scegliere il “pacchetto” completo. In questo caso sarà applicato lo sconto di 40 euro sulla quota complessiva.

I moduli nel dettaglio

Scrivere per raccontare, corso di scrittura narrativa (13, 20, 27 ottobre e 3 novembre ore 19-21)
Come scrivere un racconto o un romanzo, partendo da una idea e sviluppando la narrazione per arrivare al manoscritto finale.

Il modulo, articolato in quattro lezioni, ti insegnerà a scrivere un racconto o romanzo partendo da una prima idea anche molto schematica di storia e sviluppando la narrazione, fino a una prima stesura del testo e poi al manoscritto definitivo. Nel corso delle lezioni saranno affrontati i seguenti argomenti:
– L’idea per una storia: come trovarla e trasformarla in un progetto di scrittura
– Cosa fare prima di iniziare a scrivere: schemi, soggetti, e altri suggerimenti
– Come strutturare il testo
– Scegliere il genere letterario, la forma narrativa, la voce narrante
– Dare vita ai personaggi
– Tempi e luoghi: il contesto della storia
– I dialoghi
– La revisione del testo
– Editing e correzione di bozze
Sono previste esercitazioni pratiche durante le ore di lezione e a casa.

Costo del modulo 100 euro+ TESSERA PANTA REI 4 euro (per chi non è già in possesso della tessera Arci 2016).
All’atto dell’iscrizione è richiesto il versamento di una caparra di 30 euro. Il resto del corso va pagato direttamente durante la prima lezione del modulo.

———-

Scrivere per comunicare, corso di scrittura argomentativa (10, 17, 24 novembre ore 19-21)
Come scrivere un saggio, una relazione, una lettera, un comunicato e qualsiasi testo che vogliamo risulti efficace e corretto

Il modulo, articolato in tre lezioni, ti insegnerà a scrivere un testo (saggio, relazione, lettera, comunicato stampa, ecc.) corretto, efficace, circostanziato, e migliorare le tue capacità di scrittura in generale. Nel corso delle lezioni saranno affrontati i seguenti argomenti:
– Cosa fare prima di iniziare a scrivere: schemi e altri suggerimenti
– Come strutturare il testo
– Le regole della scrittura argomentativa: come scrivere un saggio, una relazione, una lettera, un comunicato, ecc.
– La revisione del testo
– Grammatica e ortografia
– Editing e correzione di bozze
Sono previste esercitazioni pratiche durante le ore di lezione e a casa.

Costo del modulo 80 euro+ TESSERA PANTA REI 4 euro (per chi non è già in possesso della tessera Arci 2016).
All’atto dell’iscrizione è richiesto il versamento di una caparra di 30 euro. Il resto del corso va pagato direttamente durante la prima lezione del modulo.

———-

Leggere rende liberi, corso per lettori consapevoli (12, 19, 26 gennaio e 2 febbraio ore 19-21)
Quattro lezioni per migliorare (o approfondire) il proprio rapporto con i libri e la lettura

Sei un lettore instancabile alla ricerca di nuovi stimoli?
Vorresti leggere ma non trovi niente che ti spinge ad andare oltre la seconda pagina del libro?
Ti piacerebbe arricchire la tua cultura letteraria ma non sai da che parte iniziare?
Vuoi condividere la tua passione per la lettura con altre persone?
Durante le quattro lezioni del modulo potrai migliorare o approfondire il tuo rapporto con i libri, scoprire aspetti inediti della lettura, ampliare le tue conoscenze letterarie, trovare spunti e idee o riscoprire la voglia di leggere.
Nel corso delle lezioni si parlerà di:
– Come e perché leggere
– Libri cartacei ed ebook
– I gruppi di lettura
– I social network letterari
– Diritti del lettore
– Slow Reading Manifesto
– Lettura e traduzione
– Lettura terapeutica
– Bibliografie e consigli per percorsi di lettura tematici.

Costo del modulo 80 euro+ TESSERA PANTA REI 4 euro (per chi non è già in possesso della tessera Arci 2016).
All’atto dell’iscrizione è richiesto il versamento di una caparra di 30 euro. Il resto del corso va pagato direttamente durante la prima lezione del modulo.

Sei ti iscrivi subito a tutti e tre i moduli avrai uno sconto di 40 euro: pagherai 220 euro invece di 260.

Per informazioni e iscrizioni cartaecalamaio@gmail.com

Bianca come l’Africa di Clara Piacentini: presentazione a Imola

bianca_600x800Mercoledì 29 giugno dalle ore 18 la scrittrice Clara Piacentini sarà ospite della Libreria Mondadori (Via Emilia 71) di Imola per parlare della sua raccolta di racconti Bianca come l’Africa (Antonio Tombolini Editore, Collana Officina Marziani), nati dalla sua esperienza di vita e lavoro in Etiopia. Moderatrice della presentazione sarà la giornalista ed editor Carla Casazza. Alla presentazione interverrà anche Fiseha, giovane etiope che per Clara Piacentini è come un figlio.

“Bianca come l’Africa” è una raccolta di 21 racconti, in realtà un’unica storia, uno stralcio di vita. Come perle di una collana si snodano i racconti lungo un filo sottile nelle mani della protagonista, LEI, presenza discreta che di sé dice poco ma molto lascia intuire del percorso intrapreso nonostante la difficoltà, il limite delle sue gambe sorrette. Ed è un mondo altro che ci viene incontro, il mondo dell’Africa. LEI fissa con occhio fotografico paesaggi e ambienti che hanno la potenza di quadri impressionisti, il suo sguardo intreccia relazioni con spazi, tempi, soggetti diversi e prendono corpo vicende e persone. Prendono vita i personaggi, ben presenti, anche se raramente vengono chiamati per nome ed è questo anonimato che dà loro la levità del mistero e al contempo la forza della presenza. Sfilano e agiscono gli abitanti dell’altrove, i componenti di una comunità straniera in Italia, i bianchi in Africa, si palesano quelli di un mondo che la globalizzazione rimanda attraverso Facebook. E in questa storia la vita, l’amore e la morte vengono raccontati come parte di un’unica realtà. Con una scrittura scarna eppure intensa e vibrante, talora dolente, talora appassionata, Clara Piacentini ci accompagna attraverso il racconto di mondi che si cercano, si accostano eppure rimangono ancora separati. Già il titolo, una similitudine che è anche un ossimoro, ci anticipa questi mondi. Già i racconti del prologo e dell’epilogo confluiscono a dare il senso della nostalgia, del ricordo, del rimpianto, confluiscono a chiudere il cerchio della storia. Al lettore il compito di capire in cosa consiste il Mal d’Africa, se esiste.

Clara Piacentini è stata docente di Lettere in Italia e all’estero. Negli anni precedenti i mandati all’estero ha pubblicato manuali di didattica e scrittura creativa per le case editrici A.P.E., Mursia e Zanichelli. I sette anni trascorsi in Etiopia hanno profondamente segnato il suo modo di pensare, il suo sguardo sulla vita. Al suo rientro in Italia si è diplomata alla Scuola Triennale della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari, conseguendo il titolo di Consulente in scrittura biografica ed autobiografica. Conduce Seminari e Laboratori di narrazione di sé coniugando la forza creativa della parola con il linguaggio poetico.

Salva

Salva

Bologna meravigliosa di Cristina Orlandi: presentazione alla Bim di Imola

Copertina Bologna meravigliosaSabato 21 maggio, ore 10.30, alla Bim – Biblioteca Comunale di Imola (via Emilia 80) Cristina Orlandi presenterà il suo libro Bologna meravigliosa. Storie quotidiane della città felsinea (Edizioni della Sera), una guida emozionale per scoprire la Bologna ricca di storia e tradizioni che rivivono ancora oggi con una forte identità.
A moderare l’incontro sarà la nostra editor Carla Casazza.

Bologna la Rossa, la Grassa, la Dotta. Bologna dei portici e delle Torri, ma anche dei Tortellini e di una terza “T”, leggendaria anche se non propriamente simbolo di cultura storico-gastronomica. Bologna meravigliosa è una foto d’epoca, un album dei ricordi di famiglia, un glossario di tradizioni popolari. Ma anche un dizionario di modi di dire, di ridere, di vivere, perché a Bologna si vive come in un paese, con gli eventi nelle piazze e i fuochi d’artificio alla Festa del Patrono.
E poi ancora Bologna degli anni di piombo, degli attentati terroristici, Bologna del terremoto e della solidarietà.
Bologna circondata dai colli su cui salire nelle afose notti estive per prendere il fresco, ma anche Bologna dei segreti incredibili di persone che si nascondono dietro un alone di rispettabilità. Personaggi che si avvicendano, a volte incrociando le proprie strade, in un ritrovarsi casuale solo all’apparenza.
La famosa cordialità dei bolognesi con la loro parlata grassa e la sensibilità di Bologna, in grado di far sì che la vita continui, anche a seguito di fatti molto gravi, ma allo stesso tempo capace di fermare il mondo, così come un grande orologio si è fermato nel 1980.

Cristina Orlandi è nata a Bologna nel 1964. Diplomatasi ragioniera nel 1983, ha svolto diversi lavori. Appassionata di scrittura da sempre, ha collaborato a varie antologie, tra cui Nessuna Più (Elliot Edizioni, 2013), una raccolta di racconti curata da Marilù Oliva in favore del Telefono Rosa contro il femminicidio.

 

Luca Martini presenta “Il tuo cuore è una scopa” alla Libreria Mondadori di Imola

Il tuo cuore è una scopaVenerdì 13 maggio dalle ore 18 Luca Martini sarà ospite della Libreria Mondadori (Via Emilia 71) di Imola per parlare del suo romanzo Il tuo cuore è una scopa (Antonio Tombolini Editore, Collana Officina Marziani). Moderatrice della presentazione sarà la giornalista ed editor Carla Casazza.

Vanni, capocantiere quarantaseienne di una impresa edile, cerca la propria rivincita nei confronti della moglie Ottavia, che lo ha lasciato per mettersi con un agiato dentista. L’occasione gli si presenta in maniera inaspettata, quando conosce Dinu, giovane immigrato rumeno clandestino, lavavetri gentile e instancabile, al quale propone un lavoro da muratore insieme alla propria squadra. Dopo un’iniziale incertezza, Dinu accetta con entusiasmo ed instaura con Vanni un rapporto di stima e di fiducia reciproca. Proprio al capocantiere il giovane si rivolge per avere aiuto quando si trova coinvolto in un losco traffico e viene arrestato per spaccio di droga. Dinu ha una figlia di sei anni, Larissa, che ha portato in Italia di nascosto dall’ex moglie… Un romanzo del nostro tempo, dolce e crudo, disincantato. Senza sconti.

Partenze di Maggie Van der Toorn: presentazione a Rimini il 13 febbraio

PartenzeSabato 13 febbraio alle ore 17.30 nell’auditorium dell’Istituto Musicale Pareggiato “G. Lettimi” (Via Cairoli 44) di Rimini, Maggie Van Der Toorn  presenterà il suo nuovo libro Partenze.
Converserà con Maggie il nostro editor Carla Casazza, e la presentazione sarà animata dalle letture di Francesco Tonti e dai brani musicali eseguiti dal soprano Samantha Faina e dal pianista Giacomo Fiori. Nel corso dell’evento si svolgerà anche la premiazione del concorso letterario Scintille in 100 parole 2015 con letture e consegna premi.
A seguire aperitivo letterario con i vini di Vitae Azienda Agricola. L’ingresso è libero.

Partenze sono racconti di transito, in un binario, in sala d’attesa, in un treno.
Treno di vita che simbolicamente li raccoglie tutti, ogni racconto si apre con l’attesa, sviluppandosi poi in un vero transito nell’interiorità. Così si trovano Antonio, la mamma di Francesca, Giacomo, e la cantante, Nimeha, la senzatetto e il gatto, spettatori di vite altrui, osservando situazioni esterne per distogliere la mente da quei macigni enormi che portano nel petto. Chi caduto nella voragine del gioco d’azzardo, chi testimone di sconvolgenti delitti, chi si scontra con i propri limiti, è poi costretto a presentare il conto, ad accettare quel verdetto.
Viaggiatori, quindi osservatori delle solite dinamiche con cui ci si scontra: una bimba che
fa i capricci, i telefoni cellulari che squillano, la signora con il cane, costituiscono un dolce riparo che allontana il pensiero vagando qua e là su dettagli rappresentativi, preamboli di personalità. L’attesa si trasforma in un espediente di rianalisi della memoria, ripercorrendo le tappe già percorse per avere una visione d’insieme in un gioco di passaggi.

La dieta su misura di Letizia Bernardi Cavalieri

cavalieri-01Questo mese è denso di nuove pubblicazioni a cui teniamo molto perché riguardano i nostri autori o i nostri collaboratori. In questo caso è appena nata una nuova collana di ATEditore, diretta dalla nostra editor Carla Casazza, che si chiama Olos e si occupa di medicina naturale e self help. Olos ha tenuto ieri a battesimo il suo primo libro, La dieta su misura di Letizia Bernardi Cavalieri.

Il libro affronta in modo completo i problemi legati all’adozione di uno stile nutrizionale sano. Non vegano né vegetariano, ma privo di elementi tossici per l’organismo e di tutti quei fattori che incidono sull’innesco delle patologie contemporanee. Spiega come ritrovare un corpo sano mangiando con gusto. Insegna, step by step, come realizzare l’educazione nutrizionale persino di chi è più restio al cambiamento delle proprie abitudini e formula le linee guida per costruire una dieta “su misura” dei bisogni della persona. Inoltre fornisce consigli per venire incontro ai problemi che – in particolare- il disequilibrio della glicemia oggi pone, e suggerisce tecniche naturali soft che, liberando pian piano l’organismo affaticato dai tossici, alleggeriscono e liberano dai problemi metabolici. La dieta è l’epicentro del processo di detossificazione: almeno tre volte al giorno ricostituisce i “mattoni” della vita.

Letizia Bernardi Cavalieri dedica la sua vita all’insegnamento e allo studio delle discipline naturali che adottano uno stile di vita sano. Naturopata specializzata in Bioterapia Nutrizionale è anche giornalista medico scientifico, erborista, psicopedagogista. Ha pubblicato con Armando “Frammentare l’iceberg” ed ha collaborato con diversi quotidiani e con numerose riviste. Ha un sito di divulgazione: www.letiziabernardi.it dove si propone di suggerire uno stile di vita corretto per la conquista della salute e del benessere psicofisico.

Leggere rende liberi: corso per lettori consapevoli

Foto DeathtoStock_Creative Community
Foto DeathtoStock_Creative Community

Sei un lettore instancabile alla ricerca di nuovi stimoli?
Vorresti leggere ma non trovi niente che ti spinge ad andare oltre la seconda pagina del libro?
Ti piacerebbe arricchire la tua cultura letteraria ma non sai da che parte iniziare?
Vuoi condividere la tua passione per la lettura con altre persone?
Carta e Calamaio propone un corso in quattro lezioni per migliorare o approfondire il proprio rapporto con i libri, scoprire aspetti inediti della lettura, ampliare le proprie conoscenze letterarie, trovare spunti e idee o riscoprire la voglia di leggere.
Il corso si svolgerà il 16, 23 febbraio, 1, 8 marzo 2016 dalle ore 18 alle 20 in Cioccolateria (Via Orsini, 3) a Imola.
Durante le lezioni saranno affrontati i seguenti argomenti:
Come e perché leggere
Libri cartacei ed ebook
Lettura e traduzione
Lettura terapeutica
Bibliografie e consigli per percorsi di lettura tematici
Gruppi e circoli di lettura
I social network letterari
Diritti del lettore
Slow Reading Manifesto

Docente sarà Carla Casazza: scrittrice, editor, giornalista pubblicista, si occupa di scrittura e comunicazione editoriale con una particolare attenzione agli autori esordienti.

Costo € 98

Informazioni, iscrizioni e prenotazioni: cartaecalamaio@gmail.com
cell 335 6770994

Iscrizioni entro il 13 febbraio 2016

Per i corsisti la Cioccolateria propone una merenda speciale al costo di € 3.50 che comprende gaufre alla vaniglia e cioccolata calda.

Olos: collana di discipline olistiche, bio-natuarli e self help

olos-01Qualche mese fa vi abbiamo parlato di Olos, la collana di saggistica dedicata alle discipline olistiche, bio-natuarli e al self help, pubblicata da Antonio Tombolini Editore e diretta dalla nostra editor Carla Casazza.
Nei primi mesi del 2016 usciranno i primi titoli della collana, ma Carla ne sta valutando altri, e sta cercando ulteriori titoli interessanti. Quindi se avete testi validi relativi a queste tematiche inviateli alla mail carlacasazza67@gmail.com

Olos in greco significa tutto, intero. Da questo termine nasce il significato delle discipline olistiche, che analizzando l’individuo nel suo insieme cercano di comprendere l’origine dei suoi problemi fisici o emotivi e si adoperano affinché – grazie al riequilibrio di corpo, mente, spirito ed emozioni – tali problemi vengano superati.
In questa collana troverete quindi saggi dedicati alle diverse discipline olistiche, ma anche a quelle bio-naturali – cioè volte al benessere della persona – e testi che approfondiscono i temi legati al self help o auto aiuto.
I libri che proponiamo sono scritti da esperti del settore e vengono selezionati con cura per offrire una visione quanto più ampia possibile sulle tante metodologie antiche e moderne che sono a nostra disposizione per prenderci cura di noi stessi.
Crediamo sia importante fornire alle persone gli strumenti per stare bene nel proprio corpo e con sè stessi e riteniamo utile offrire una informazione più completa possibile relativamente alle tecniche naturali per raggiungere questo benessere.
Un benessere di cui molti sentono il bisogno, immersi come sono in una vita frenetica e carica di stress. Soffermarsi a leggere i libri utili a questo scopo è il primo passo verso una migliore qualità della propria vita.

Rimandato al 12 dicembre il Workshop di pronto soccorso letterario a Montefiore Conca (Rimini)

locandinawsIl workshop di pronto soccorso letterario proposto dall’Associazione MaggiePlanning e dall’Agenzia Letteraria Carta e Calamaio è stato rimandato a sabato 12 dicembre sempre all’Artemusica B&B di Montefiore Conca (Rimini). Il workshop è un’utile occasione per avere consigli, informazioni, suggerimenti relativi alla scrittura, all’editing, e alle dinamiche del mondo editoriale. E ad un costo davvero abbordabile e nella suggestiva cornice delle colline dell’entroterra riminese: 50 euro incluso il pranzo.

Vi piacerebbe cimentarvi nella scrittura ma non avete una storia interessante da raccontare? Avete in mente una storia bellissima ma quando vi trovate davanti il foglio bianco non sapete da che parte cominciare a scrivere? Dubbi riguardo alla struttura del testo? Vorreste dare vita a personaggi che “lascino il segno”? Come scrivere dialoghi plausibili ed efficaci? Avete bisogno di consigli relativi alla revisione? Siete in grado di tagliare un testo senza pietà e di rileggerlo con senso critico? Sapete dire che differenza c’è tra editing e correzione di bozze? E come si procede per fare un editing efficace? Una volta che il manoscritto è pronto come ci si muove? A chi è consigliabile farlo leggere? Self publishing or not self publishing? Come dare inizio all’impervio percorso verso la pubblicazione con buoni risultati e senza farsi raggirare? Quali sono gli errori da non commettere? Come funziona davvero il mondo editoriale? Quali sono i miti e le leggende metropolitane? E una volta pubblicato il libro come ci si comporta?

 Se vi siete posti uno, alcuni o tutti questi interrogativi il workshop di pronto soccorso letterario – editoriale è quello che fa per voi. Una giornata di chiacchierate, approfondimenti, consigli, “trucchi del mestiere”, curiosità e buona cucina assieme ad un professionista del settore, in uno scenario rilassante e suggestivo.

Docente sarà Carla Casazza: scrittrice, editor, giornalista pubblicista, si occupa di scrittura e comunicazione editoriale con una particolare attenzione agli autori esordienti.

Il corso si svolgerà all’Artemusica B&B di Montefiore Conca (Rimini) dalle ore 11 alle 17.30. Ai partecipanti sono richieste solo carta e penna. Numero massimo dei partecipanti: 15. Costo del corso: 50 euro (pranzo incluso).

Informazioni, iscrizioni e prenotazioni: maggieplanning@gmail.com
cell 349 7591991

Iscrizioni entro il 6 dicembre.

È richiesto il versamento di una caparra di 25 euro entro il 9 dicembre. Il resto va pagato direttamente durante il workshop.

Il programma della giornata sarà il seguente:
– ore 11 accoglienza con ciambella e caffè all’Artemusica B&B che si trova in Via Gemmano 19 – Montefiore Conca (Rimini)
– ore 11.30 – 13.30 prima parte del workshop
– ore 13.30 – 15 pausa pranzo (è previsto anche un menù vegetariano)
– ore 15 – 17.30 seconda parte del corso

L’Artemusica B&B offre anche la possibilità di pernottare e se richiesto il servizio navetta dalla stazione di Riccione.

Il team di Carta e Calamaio: intervista a Carla Casazza

Chi sono i professionisti che fanno parte del team di Carta e Calamaio? Una volta tanto puntiamo i riflettori dietro le quinte e vi offriamo la possibilità di conoscerli meglio attraverso alcune interviste. Conosciamo meglio Carla Casazza, giornalista, editor e manager editoriale.

Carla_maggio2015BNPerché hai scelto di lavorare in ambito editoriale?
Ho sempre amato leggere e scrivere, fin dalle scuole elementari. Dopo la laurea ho iniziato a collaborare con un settimanale locale e ho capito che il giornalismo poteva essere una delle strade da percorrere. Da quel momento mi si sono presentate diverse occasioni professionali che via via mi hanno introdotto ai “mestieri” editoriali così, oltre che giornalista, sono diventata editor, manager culturale e talent scout.

Cosa significa realmente editare un libro?
Prima di tutto è molto importante rispettare il lavoro dello scrittore. Per questo quando edito un manoscritto cerco di immedesimarmi nell’autore, nel suo stile di scrittura, di capire perché ha scelto quel genere letterario per raccontare la sua storia e quali percorsi ha seguito per arrivare a quel testo. Tutto ciò per fare in modo che le mie correzioni e i miei suggerimenti siano coerenti con la sua “personalità letteraria”. Il mio intervento, infatti, deve servire a rendere il testo migliore, più scorrevole o coinvolgente se ce n’è bisogno; a volte il testo è già ottimo e il mio lavoro si riduce a correggere refusi, sviste, e poco altro. L’editor non deve mai stravolgere o modificare il testo nella sua essenza, per questo è fondamentale il confronto con l’autore che deve accettare di apportare solo i miglioramenti e le correzioni che condivide e che sente in linea col proprio stile.

Secondo te è necessaria una preventiva formazione al mestiere di editor? Se sì in cosa dovrebbe consistere?

Di certo non si può improvvisare. Oltre a conoscere bene la lingua italiana è necessario sapere come funzionano le dinamiche narrative, ma anche avere un po’ di esperienza in ambito editoriale: qual’è l’iter del libro dal manoscritto alla pubblicazione, che professionalità intervengono durante il percorso, come funziona oggi il mondo dell’editoria. Esistono tanti corsi ben fatti su questi temi e altrettanti libri interessanti. Ma oltre alla formazione è indispensabile l’esperienza.

Dicono che in Italia ci sono troppi scrittori e pochi lettori. Qual è il tuo rapporto con la lettura?
Leggo tantissimo, un centinaio di libri all’anno, e su qualsiasi supporto (libro cartaceo, e-reader, tablet). Credo che non riuscirei a vivere senza lettura. Leggo molto per lavoro ma anche per piacere personale. Mi annoto i passaggi che mi colpiscono o i contenuti che voglio memorizzare. Insomma sono una lettrice onnivora, interattiva e – lo ammetto – anche piuttosto compulsiva.

Qual è la domanda che gli scrittori ti fanno più spesso?
Mi chiedono se secondo me il loro libro piacerà ai lettori, e all’editore (nel caso siano ancora in cerca di un contratto).

Che rapporto hai con i tuoi colleghi?
Un ottimo rapporto. Non sono competitiva, amo ciò che faccio e cerco di compiere il mio lavoro con la massima professionalità. Credo che la mia serietà e l’approccio “zen” che ho nel lavoro e con le persone sia la maniera migliore che ho per presentarmi agli altri.

Quali sono gli aspetti più belli del tuo lavoro?
Mi fa piacere quando uno scrittore apprezza il mio lavoro e quando mi dice che ho capito l’essenza della sua scrittura, del suo libro. E quando grazie al mio lavoro di talent scout trova un editore interessato a pubblicarlo. Mi affeziono ai libri sui quali lavoro e vederli pubblicati e apprezzati dai lettori per me è una grande emozione.

E i meno piacevoli?
Quando le persone ti chiedono di lavorare gratis o per pochi euro. E non capiscono che anche se amo ciò che faccio, sono una professionista e il mio lavoro – come quello di tutti – va pagato.

Si sa che lavorare nell’editoria non permette di diventare ricchi, ma a parte il ritorno economico (esiguo o equo che sia) cosa ti “rimane” dopo aver lavorato ad un libro?
La soddisfazione di avere contribuito a realizzare un bel progetto.

 

Workshop di pronto soccorso letterario a Montefiore Conca (Rimini): ancora qualche giorno per iscriversi

locandinawsC’è tempo fino al 20 novembre per iscriversi al workshop di pronto soccorso letterario che l’Associazione MaggiePlanning e l’Agenzia Letteraria Carta e Calamaio propongono per sabato 28 novembre all’Artemusica B&B di Montefiore Conca (Rimini). Il workshop è un’utile occasione per avere consigli, informazioni, suggerimenti relativi alla scrittura, all’editing, e alle dinamiche del mondo editoriale. E ad un costo davvero abbordabile e nella suggestiva cornice delle colline dell’entroterra riminese: 50 euro incluso il pranzo.

 

Vi piacerebbe cimentarvi nella scrittura ma non avete una storia interessante da raccontare? Avete in mente una storia bellissima ma quando vi trovate davanti il foglio bianco non sapete da che parte cominciare a scrivere? Dubbi riguardo alla struttura del testo? Vorreste dare vita a personaggi che “lascino il segno”? Come scrivere dialoghi plausibili ed efficaci? Avete bisogno di consigli relativi alla revisione? Siete in grado di tagliare un testo senza pietà e di rileggerlo con senso critico? Sapete dire che differenza c’è tra editing e correzione di bozze? E come si procede per fare un editing efficace? Una volta che il manoscritto è pronto come ci si muove? A chi è consigliabile farlo leggere? Self publishing or not self publishing? Come dare inizio all’impervio percorso verso la pubblicazione con buoni risultati e senza farsi raggirare? Quali sono gli errori da non commettere? Come funziona davvero il mondo editoriale? Quali sono i miti e le leggende metropolitane? E una volta pubblicato il libro come ci si comporta?

 Se vi siete posti uno, alcuni o tutti questi interrogativi il workshop di pronto soccorso letterario – editoriale è quello che fa per voi. Una giornata di chiacchierate, approfondimenti, consigli, “trucchi del mestiere”, curiosità e buona cucina assieme ad un professionista del settore, in uno scenario rilassante e suggestivo.

Docente sarà Carla Casazza: scrittrice, editor, giornalista pubblicista, si occupa di scrittura e comunicazione editoriale con una particolare attenzione agli autori esordienti.

Il corso si svolgerà all’Artemusica B&B di Montefiore Conca (Rimini) dalle ore 11 alle 18. Ai partecipanti sono richieste solo carta e penna. Numero massimo dei partecipanti: 15. Costo del corso: 50 euro (pranzo incluso).

Informazioni, iscrizioni e prenotazioni: maggieplanning@gmail.com
cell 349 7591991

Iscrizioni entro il 20 novembre.

È richiesto il versamento di una caparra di 25 euro entro il 24 novembre. Il resto va pagato direttamente durante il workshop.

Il programma della giornata sarà il seguente:
– ore 10.30 accoglienza con ciambella e caffè all’Artemusica B&B che si trova in Via Gemmano 19 – Montefiore Conca (Rimini)
– ore 11 – 13.30 prima parte del workshop
– ore 13.30 – 15 pausa pranzo (è previsto anche un menù vegetariano)
– ore 15 – 18 seconda parte del corso

L’Artemusica B&B offre anche la possibilità di pernottare e se richiesto il servizio navetta dalla stazione di Cattolica.

Scrivere per raccontare: corso di scrittura narrativa

CorsoScrittura1Hai una buona idea per un racconto o un romanzo ma non sai come scriverlo in modo accattivante e gradevole?
Vuoi raccontare le tue emozioni ma ti assale il panico del foglio bianco?
Sei interessato a migliorare la tua scrittura e la tua capacità comunicativa?
Carta e Calamaio propone un corso in quattro lezioni per imparare a scrivere un racconto o romanzo partendo da una prima idea anche molto schematica di storia e sviluppando la narrazione, fino ad una prima stesura del testo e poi al manoscritto definitivo.
Il corso si svolgerà il 17, 24 novembre, 1, 15 dicembre dalle ore 18 alle 20 in Cioccolateria (Via Orsini, 3) a Imola.
Durante le lezioni saranno affrontati i seguenti argomenti:
L’idea per una storia: come trovarla e trasformarla in un progetto di scrittura
Cosa fare prima di iniziare a scrivere: schemi, soggetti, e altri suggerimenti
Come strutturare il testo
Scegliere il genere letterario, la forma narrativa, la voce narrante
Dare vita ai personaggi
Tempi e luoghi: il contesto della storia
I dialoghi
La revisione del testo
Editing e correzione di bozze
Sono previste esercitazioni pratiche durante le ore di lezione e a casa.

Docente sarà Carla Casazza: scrittrice, editor, giornalista pubblicista, si occupa di scrittura e comunicazione editoriale con una particolare attenzione agli autori esordienti.

Costo € 122

Informazioni, iscrizioni e prenotazioni: cartaecalamaio@gmail.com
cell 335 6770994

Iscrizioni entro il 14 novembre.

Per i corsisti la Cioccolateria propone una merenda speciale al costo di € 3.50 che comprende gaufre alla vaniglia e cioccolata calda.

 

Workshop di pronto soccorso letterario a Montefiore Conca (Rimini)

locandinawsL’Associazione MaggiePlanning e l’Agenzia Letteraria Carta e Calamaio propongono sabato 28 novembre un workshop di pronto soccorso letterario per avere consigli, informazioni, suggerimenti relativi alla scrittura, all’editing, e alle dinamiche del mondo editoriale. Vi piacerebbe cimentarvi nella scrittura ma non avete una storia interessante da raccontare? Avete in mente una storia bellissima ma quando vi trovate davanti il foglio bianco non sapete da che parte cominciare a scrivere? Dubbi riguardo alla struttura del testo? Vorreste dare vita a personaggi che “lascino il segno”? Come scrivere dialoghi plausibili ed efficaci? Avete bisogno di consigli relativi alla revisione? Siete in grado di tagliare un testo senza pietà e di rileggerlo con senso critico? Sapete dire che differenza c’è tra editing e correzione di bozze? E come si procede per fare un editing efficace? Una volta che il manoscritto è pronto come ci si muove? A chi è consigliabile farlo leggere? Self publishing or not self publishing? Come dare inizio all’impervio percorso verso la pubblicazione con buoni risultati e senza farsi raggirare? Quali sono gli errori da non commettere? Come funziona davvero il mondo editoriale? Quali sono i miti e le leggende metropolitane? E una volta pubblicato il libro come ci si comporta?

Se vi siete posti uno, alcuni o tutti questi interrogativi il workshop di pronto soccorso letterario – editoriale è quello che fa per voi. Una giornata di chiacchierate, approfondimenti, consigli, “trucchi del mestiere”, curiosità e buona cucina assieme ad un professionista del settore, in uno scenario rilassante e suggestivo.

Docente sarà Carla Casazza: scrittrice, editor, giornalista pubblicista, si occupa di scrittura e comunicazione editoriale con una particolare attenzione agli autori esordienti.

Il corso si svolgerà all’Artemusica B&B di Montefiore Conca (Rimini) dalle ore 11 alle 18. Ai partecipanti sono richieste solo carta e penna. Numero massimo dei partecipanti: 15. Costo del corso: 50 euro (pranzo incluso).

Informazioni, iscrizioni e prenotazioni: maggieplanning@gmail.com
cell 349 7591991

Iscrizioni entro il 20 novembre.

È richiesto il versamento di una caparra di 25 euro entro il 24 novembre. Il resto va pagato direttamente durante il workshop.

Il programma della giornata sarà il seguente:
– ore 10.30 accoglienza con ciambella e caffè all’Artemusica B&B che si trova in Via Gemmano 19 – Montefiore Conca (Rimini)
– ore 11 – 13.30 prima parte del workshop
– ore 13.30 – 15 pausa pranzo (è previsto anche un menù vegetariano)
– ore 15 – 18 seconda parte del corso

L’Artemusica B&B offre anche la possibilità di pernottare e se richiesto il servizio navetta dalla stazione di Cattolica.

Riprendono i corsi a distanza di editing e scrittura narrativa

FullSizeRender3

Dopo la pausa estiva, Carta & Calamaio riprende la formazione a distanza per aspiranti scrittori e autori esordienti con quattro corsi durante i quali un tutor vi seguirà via mail per permettervi di sviluppare uno dei seguenti obiettivi formativi a scelta:
–    Editing collaborativo di un testo (max 100 cartelle tipografiche di 2000 caratteri spazi inclusi): il tutor guida l’allievo nelle varie fasi di editing del testo, fornendogli gli strumenti per lavorare sul proprio testo, correggendo gli errori, rispondendo a dubbi e domande
–    Dall’idea al testo: come dare vita ad una storia. Partendo da una prima idea anche molto schematica di storia (racconto o romanzo) – può semplicemente trattarsi di un tema oppure essere già un progetto di racconto – il tutor guida l’allievo nello sviluppo della narrazione, fornisce spunti per elaborare nuove idee, aiuta a superare i “blocchi” creativi e le difficoltà e a procedere fino ad una prima stesura del testo.
–    Valutazione e analisi di un progetto letterario o un testo già pronto: il tutor aiuterà l’allievo a individuare punti deboli e forti, a fare gli aggiustamenti necessari ed ottenere un progetto o un manoscritto da sottoporre alla valutazione di agenzie ed editori.
–    Consigli, percorsi e risorse per pubblicare e promuovere i propri testi.

Continue reading “Riprendono i corsi a distanza di editing e scrittura narrativa”

Olos: collana di discipline olistiche, bio-natuarli e self help

Nei prossimi mesi vedrà la luce Olos, collana di saggistica dedicata alle discipline olistiche, bio-natuarli e al self help, pubblicata da Antonio Tombolini Editore e curata da Carla Casazza.
Se avete testi interessanti relativi a queste tematiche inviateli alla mail carlacasazza67@gmail.com

Olos in greco significa tutto, intero. Da questo termine nasce il significato delle discipline olistiche, che analizzando l’individuo nel suo insieme cercano di comprendere l’origine dei suoi problemi fisici o emotivi e si adoperano affinché – grazie al riequilibrio di corpo, mente, spirito ed emozioni – tali problemi vengano superati.
In questa collana troverete quindi saggi dedicati alle diverse discipline olistiche, ma anche a quelle bio-naturali – cioè volte al benessere della persona – e testi che approfondiscono i temi legati al self help o auto aiuto.
I libri che proponiamo sono scritti da esperti del settore e vengono selezionati con cura per offrire una visione quanto più ampia possibile sulle tante metodologie antiche e moderne che sono a nostra disposizione per prenderci cura di noi stessi.
Crediamo sia importante fornire alle persone gli strumenti per stare bene nel proprio corpo e con sè stessi e riteniamo utile offrire una informazione più completa possibile relativamente alle tecniche naturali per raggiungere questo benessere.
Un benessere di cui molti sentono il bisogno, immersi come sono in una vita frenetica e carica di stress. Soffermarsi a leggere i libri utili a questo scopo è il primo passo verso una migliore qualità della propria vita.

Formazione a distanza per aspiranti scrittori e autori esordienti

FullSizeRender3Carta & Calamaio offre un servizio di formazione a distanza per aspiranti scrittori e autori esordienti.
Un tutor vi seguirà via mail per permettervi di sviluppare uno dei seguenti obiettivi formativi a scelta:
–    Editing collaborativo di un testo (max 100 cartelle tipografiche di 2000 caratteri spazi inclusi): il tutor guida l’allievo nelle varie fasi di editing del testo, fornendogli gli strumenti per lavorare sul proprio testo, correggendo gli errori, rispondendo a dubbi e domande
–    Dall’idea al testo: come dare vita ad una storia. Partendo da una prima idea anche molto schematica di storia (racconto o romanzo) – può semplicemente trattarsi di un tema oppure essere già un progetto di racconto – il tutor guida l’allievo nello sviluppo della narrazione, fornisce spunti per elaborare nuove idee, aiuta a superare i “blocchi” creativi e le difficoltà e a procedere fino ad una prima stesura del testo.
–    Valutazione e analisi di un progetto letterario o un testo già pronto: il tutor aiuterà l’allievo a individuare punti deboli e forti, a fare gli aggiustamenti necessari ed ottenere un progetto o un manoscritto da sottoporre alla valutazione di agenzie ed editori.
–    Consigli, percorsi e risorse per pubblicare e promuovere i propri testi. Continue reading “Formazione a distanza per aspiranti scrittori e autori esordienti”

Workshop di pronto soccorso letterario a Montefiore Conca (Rimini)

LocandinaWSL’Associazione MaggiePlanning e l’Agenzia Letteraria Carta e Calamaio propongono sabato 18 aprile un workshop di pronto soccorso letterario per avere consigli, informazioni, suggerimenti relativi alla scrittura, all’editing, e alle dinamiche del mondo editoriale. Vi piacerebbe cimentarvi nella scrittura ma non avete una storia interessante da raccontare? Avete in mente una storia bellissima ma quando vi trovate davanti il foglio bianco non sapete da che parte cominciare a scrivere? Dubbi riguardo alla struttura del testo? Vorreste dare vita a personaggi che “lascino il segno”? Come scrivere dialoghi plausibili ed efficaci? Avete bisogno di consigli relativi alla revisione? Siete in grado di tagliare un testo senza pietà e di rileggerlo con senso critico? Sapete dire che differenza c’è tra editing e correzione di bozze? E come si procede per fare un editing efficace? Una volta che il manoscritto è pronto come ci si muove? A chi è consigliabile farlo leggere? Self publishing or not self publishing? Come dare inizio all’impervio percorso verso la pubblicazione con buoni risultati e senza farsi raggirare? Quali sono gli errori da non commettere? Come funziona davvero il mondo editoriale? Quali sono i miti e le leggende metropolitane? E una volta pubblicato il libro come ci si comporta?

Se vi siete posti uno, alcuni o tutti questi interrogativi il workshop di pronto soccorso letterario – editoriale è quello che fa per voi. Una giornata di chiacchierate, approfondimenti, consigli, “trucchi del mestiere”, curiosità e buona cucina assieme ad un professionista del settore, in uno scenario rilassante e suggestivo.

Continue reading “Workshop di pronto soccorso letterario a Montefiore Conca (Rimini)”

Slow Reading Manifesto: incontro a Bologna il 6 marzo

LocandinaSRBolognaSarà Bologna ad ospitare il primo degli incontri dedicati allo Slow Reading Manifesto che si svolgeranno per tutto il 2015 in diverse città italiane.

Il 6 marzo al Fram Caffè (Via Rialto 22) dalle ore 18.30 si parlerà di questa iniziativa nata per valorizzare una modalità di lettura – lo Slow Reading – che, con l’avvento del digitale, rischia l’estinzione. Ma ci si confronterà anche sulla profonda rivoluzione che l’editoria sta vivendo. Ad illustrare il presupposti dello Slow Reading Manifesto sarà il suo stesso ideatore, Antonio Tombolini, editore e CEO di Simplicissimus Book Farm; successivamente la giornalista Carla Casazza spiegherà in modo semplice cos’è un ebook, come si usa, quali opportunità offre ad un lettore. La parola passerà poi agli scrittori Michele Marziani, Luca Martini e Milvia Comastri che racconteranno il loro rapporto con la lettura slow e la loro esperienza con la pubblicazione in ebook. Continue reading “Slow Reading Manifesto: incontro a Bologna il 6 marzo”

Freccia di Emilio Alessandro Manzotti: presentazione sabato 17 gennaio alla Libreria Ubik Irnerio di Bologna

17-01-2015-Emilio Alessandro Manzotti_romanzo Freccia_Invito presentazione  Freccia_Libreria ubik bolognaLo scrittore Emilio Alessandro Manzotti presenterà il suo romanzo Freccia sabato 17 gennaio, ore 17.00, alla Libreria Ubik Irnerio (Via Irnerio 27) di Bologna.
Freccia è un romanzo urban fantasy in bilico fra la realtà e un Universo Immaginario suggestivo e coinvolgente, che esprime alcuni valori fondamentali della nostra esperienza di vita: l’amicizia, la speranza e l’amore capace di superare la giustizia.
Converserà con Emilio Alessandro Manzotti del libro la giornalista Carla Casazza.

Fuggendo da un passato di sofferenza, Diego si trova a essere il bersaglio di una inaspettata caccia al ladro. Nell’Inferno sconvolto dalla lotta per il potere, il giovane diavolo Freccia accoglie il messaggio di speranza del suo Maestro. Continue reading “Freccia di Emilio Alessandro Manzotti: presentazione sabato 17 gennaio alla Libreria Ubik Irnerio di Bologna”

Freccia di Emilio Alessandro Manzotti: presentazione sabato 22 novembre alla Libreria Mondadori di Imola

Invito presentazione Freccia_Libreria Mondadori ImolaLo scrittore Emilio Alessandro Manzotti presenterà il suo romanzo Freccia sabato 22 novembre, ore 16.30, alla Libreria Mondadori (Via Emilia 71) di Imola.
Freccia è un romanzo urban fantasy in bilico fra la realtà e un Universo Immaginario suggestivo e coinvolgente, che esprime alcuni valori fondamentali della nostra esperienza di vita: l’amicizia, la speranza e l’amore capace di superare la giustizia.
Converserà con Emilio Alessandro Manzotti del libro la giornalista Carla Casazza.

Fuggendo da un passato di sofferenza, Diego si trova a essere il bersaglio di una inaspettata caccia al ladro. Nell’Inferno sconvolto dalla lotta per il potere, il giovane diavolo Freccia accoglie il messaggio di speranza del suo Maestro. Continue reading “Freccia di Emilio Alessandro Manzotti: presentazione sabato 22 novembre alla Libreria Mondadori di Imola”

Workshop di pronto soccorso letterario-editoriale

Alessandro Ariaudo (foto di Alessandro Ariaudo)

Ti piacerebbe cimentarti nella scrittura ma non hai una storia interessante da raccontare?
Oppure hai in mente una storia bellissima ma quando ti trovi davanti il foglio bianco non sai da che parte cominciare?
Hai dei dubbi riguardo alla struttura del testo?
Vorresti dare vita a personaggi che “lascino il segno”?
Come scrivere dialoghi plausibili ed efficaci?
Hai bisogno di consigli relativi alla revisione? Sei in grado di tagliare senza pietà e di rileggere con senso critico?
Sai dire che differenza c’è tra editing e correzione di bozze? E come si procede per fare un editing efficace?
Una volta che il manoscritto è pronto come ci si muove?
A chi è consigliabile farlo leggere?
Self publishing or not self publishing?
Come dare inizio all’impervio percorso verso la pubblicazione con buoni risultati e senza farsi raggirare? Quali sono gli errori da non commettere?
Come funziona davvero il mondo editoriale? Quali sono i miti e le leggende metropolitane?
E una volta pubblicato il libro come ci si comporta?

Continue reading “Workshop di pronto soccorso letterario-editoriale”

Concorso Letterario Racconta Tredozio 2014

3dozio-concorsoletterario2013copertina

A seguito del successo ottenuto lo scorso anno, anche per il 2014 L’Associazione culturale Mario Albertarelli, in collaborazione con il Comune di Tredozio (FC), indice il concorso letterario Racconta Tredozio e il torrente Tramazzo (seconda edizione).

Si partecipa al concorso iscrivendosi gratuitamente a Tredozio nei giorni 27, 28 e 29 giugno e inviando successivamente un racconto in lingua italiana, a tema libero ispirato, anche vagamente, alla valle del Tramazzo.

Ogni partecipante potrà inviare un unico racconto. Continue reading “Concorso Letterario Racconta Tredozio 2014”

Il vento contro: rave partigiano

locandinafb1L’Associazione Mario Albertarelli, in collaborazione con Scenafutura, organizza per il 25, 26 e 27 aprile al Rifugio Casa Ponte di Tredozio (FC) Il vento contro – Rave partigiano, ovvero un raduno letterario e non solo intorno ai temi della Resistenza.
Tre giorni di incontri, presentazioni e musica per ricordare, attraverso la letteratura, i fatti drammatici della nostra storia di liberazione partigiana, e per riflettere sulla Resistenza nella sua accezione più ampia: in carcere, in manicomio, nel mondo del lavoro, in ogni situazione di marginalità e confine.
Un fitto programma che sarà inaugurato proprio il 25 aprile alle ore 15.30 dal poeta Paolo Vachino, con il reading poetico ÀNCÒRA R’ESISTI-AMO (anche gli accenti, gli apostrofi e i trattini – il 25 aprile – sono liberi). Continue reading “Il vento contro: rave partigiano”

Blog su WordPress.com.

Su ↑