Venerdì 23 giugno alle ore 20, la giornalista, editor e scrittrice Carla Casazza chiacchiererà con Muriel Pavoni del suo ultimo libro. E ancora a Quintoveda: i concerti di Drop D, Almadira, Riccardo Ferrini, I Karma. E le performance “Io sono ovunque” (danza e musica elettronica), “Filosofia della Danza. Omaggio a Paul Valéry”, “Il posto era oscuro, polveroso e perso. Omaggio a H. P. Loveraft” (musica, danza e voce recitante).

Gli appuntamenti di Quintoveda (Via Cavour 58) fino al 30 giugno.

Il martedì è dedicato alla rassegna Non ricreare crea che propone progetti artistici originali:
Martedì 20 giugno – teatro underground – ore 20.30 – Drop D in concerto. Alternative rock progressive.
Martedì 27 giugno – secret garden -ore 20 – Almadira in concerto. Con Giulio Cantore.

Il mercoledì è in  calendario la rassegna Endogenia di impronte: teatro, danza, approfondimenti artistici e culturali.
Mercoledì 21 giugno – dalle ore 19 – secret garden – Mercatino musicale ed elettronico; info e iscrizioni info@quintoveda.com + ore 21 – teatro underground – Io sono ovunque – Spettacolo di teatro danza con musica elettronica a cura del Collettivo Cellula con Samanta Sonsini e Giuseppe Galassini. A seguire DJ set elettronico con Pé.Gal.
Mercoledì 28 giugno – secret garden – ore 19 Mercatino filosofico info e iscrizioni info@quintoveda.com + ore 19 30 – Filosofia della Danza. Omaggio a Paul Valéry. Tra filosofia e danza a cura di Gianmaria Beccari e Samanta Sonsini + – ore 20.30 Poeti dei  suoni “Apocalittico o integrato? Il rock e la ribellione tentata” Incontro di ascolto guidato nel mondo della musica a cura del Maestro Marco Belluzzi.
Nato a Bologna, Marco Belluzzi ha compiuto gli studi di Canto, Pianoforte, Composizione, Direzione di Coro e d’Orchestra nella città natale. Svolge un’ intensa attività di di pianista, sia nel campo della musica strumentale sia in quello della musica vocale da camera con particolare riferimento alla musica del XX secolo. In qualità di direttore, ha collaborato con importanti ensembles in Italia e all’estero. È visiting professor presso l’ Istituto ‘Söngskóli Sigurðar Demetz’ direttore principale presso l’Orchestra ‘Kammersveit Hjörleifs Valssonar’ di Reykjavík. Come compositore, è autore di musica sinfonica, da camera e vocale, musica corale e per il teatro.
Dirige il coro polifonico Attosecondo.

Il giovedì è dedicato alle cover band con (C)over the rainbow.
Giovedì 22 giugno – secret garden -ore 20 – Riccardo Ferrini Solo. Roots music: Tra le sponde del Santerno e le Rive del Mississippi. Live music
Giovedì 29 giugno – secret garden – ore 20 – il Karma live. Blues, classic rock, pop. Luiza Vernica – voce, Alessandro Gentilini – chitarra

Il venerdì con Book & soda, spazio ai libri e alla letteratura.
Venerdì 23 giugno – secret garden -ore 20 – Presentazione del libro di Carla Casazza “Pane, marmellata e tè”. A chiacchierare con la scrittrice sarà la collega Muriel Pavoni.
Beatrice Ardenzi, giornalista precaria nella redazione di un quotidiano di provincia, si è sempre occupata di tematiche sociali, fino a quando il suo direttore le affida una inchiesta sul “mostro della palude”, serial killer che mutila e uccide persone anziane. Un caso difficile per il commissario Matteo Croci e il suo braccio destro, l’agente Alessio Pelliconi, in cui Beatrice si trova coinvolta suo malgrado. Tra i battibecchi con Croci e alcune intuizioni utili alle indagini, l’amicizia di Beatrice e Alessio si trasforma in qualcosa di più, complice un corso di panificazione. Beatrice e i poliziotti giungono all’epilogo del caso, ma non tutto è come sembra.
Tornata alla routine di tutti i giorni, Beatrice crede di avere smesso per sempre i panni dell’investigatrice, ma a quanto pare il suo destino è di cacciarsi nuovamente nei guai: la prima vacanza con Alessio si trasforma in un’indagine a Parigi, tra sale da tè e ambasciate esotiche, per aiutare un’amica indagata per l’omicidio del principe ereditario del Brunei. E se una degustazione di tè rovina la loro vacanza, una prozia stramba e una marmellata forse letale mettono a dura prova la loro festa di fidanzamento.
Riuscirà Beatrice, investigatrice “involontaria” e un po’ maldestra a risolvere i tre casi e a tenersi il fidanzato?
Carla Casazza, all’attività di comunicazione e uffici stampa affianca quella di editor e manager editoriale.
Ha pubblicato due saggi storici, la raccolta di racconti “Scritto sull’acqua” (Narcissus) e il saggio “Agente Letterario 3.0 Reloaded” (Errant Editions), come membro del collettivo SIC il romanzo a più mani “In territorio nemico” (Minimum Fax).
Collabora con Bookavenue e Il Colophon.
Venerdì 30 giugno – secret garden – ore 20- Il posto era oscuro, polveroso e perso. Omaggio a H. P. Loveraft. A cura di Antonino Stella – chitarra e Samanta Sonsini – danza e voce recitante.