Venerdì 20 gennaio alle ore 21 a Quintoveda (Via Cavour 58, Imola) Fabio Mundadori presenta il suo romanzo “L’altra metà della notte – Bologna non uccide” (Damster Edizioni – Collana Comma 21), intervistato dallo scrittore Luca Occhi di Officine Wort. La presentazione è organizzata in collaborazione con Officine Wort.
2 Agosto 1980. Un attentato terroristico distrugge un’ala della stazione centrale di Bologna, decine di persone incontrano la morte, molte di più vengono solo sfiorate dal suo tocco, ma non per questo ne restano meno segnate.
Oggi. A Bologna una serie di morti inquietanti colora la cronaca di sangue. Sarà il commissario Naldi, vero e proprio mito tra le forze dell’ordine, a dover cercare nel passato delle vittime il filo rosso che tiene unite le loro morti. Ciò che scoprirà? Sopravvivere alla morte non sempre rende migliori.
Nato a Bologna nel 1966,Fabio Mundadori oggi vive a Latina dove si occupa di sicurezza informatica.
Colto dal morbo di Asimov in tenera età, scrive di giallo, thriller, fantascienza e horror dando più volte prova di amare la contaminazione tra generi. Ha esordito con l’antologia Io sono Dorian Dum. Tra il 2006 e il 2015 pubblica vari racconti in diverse antologie. Dopo i due romanzi Occhi Viola  e Dove scorre il male con protagonista Luca Sammarchi, ne L’altra metà della notte racconta la prima avventura del commissario Naldi.
Fabio Mundadori è “social–raggiungibile” sul suo sito personale http://www.fabiomundadori.it e dal suo profilo Facebook.
L’evento è organizzato in collaborazione con Officine Wort.
Al termine della presentazione degustazione gratuita dei vini dell’azienda vitivinicola Gandolfi.

Di libri a Quintoveda si parlerà anche giovedì 19 gennaio alle 20.30 nell’ambito di Leggere rende liberi, incontri per lettori consapevoli. Per approfondire il proprio rapporto con i libri e la lettura. Nel corso degli incontri, realizzati in collaborazione con Gruppo di lettura Quarta di copertina, si parlerà di: Come e perché leggere, Il blocco del lettore, I gruppi di lettura, Diritti del lettore, Slow Reading Manifesto, Lettura e traduzione, Libri cartacei ed ebook, I social network letterari.

Inoltre lunedì 16 gennaio dalle ore 19 Pirografia. Il disegno col fuoco – Mostra dei lavori di Domenico Brini del Circolo Amici dell’Arte di Imola. Con dimostrazione pratica, dalla bozza all’opera finita.
Martedì 17 gennaio ore 21 I legn in concerto. Tra musica e dialetto.
Mercoledì 18 gennaio, ore 20.30, Blues night – Serata all’insegna del blues.
Sabato 21 gennaio, ore 17, Giornata della memoria. Letture teatrali per spiegare l’olocausto ai più piccoli. In collaborazione con Libreria Mondadori Imola. Lettura e laboratorio ispirato a “L’amico ritrovato ” di Fred Uhlmann. A seguire merenda per tutti i bimbi. Aperitivo per i genitori. Alle ore 21 Il vuoto dentro. Spettacolo teatrale a cura della Compagnia Alice Gira in Città.
Domenica 22 gennaio, dalle ore 18.30, Collettivo Giuliette tra musica, immagini e parole. Aperitivo e live music.
Ingresso riservato ai soci Ida e Panta Rei/Quintoveda – tessera 4 euro.