By Aaron BurdenDue settimane fa abbiamo lanciato un sondaggio per indagare i motivi che spingono i lettori ad aprire un libro, immergervisi dentro e (generalmente) isolarsi dal resto del mondo.
Prima di tutto ringraziamo le tante persone che hanno risposto alle nostre domande e hanno lasciato commenti sotto il post.
Siete curiosi di conoscere i risultati?
Il sondaggio consisteva in una sola domanda: perchè leggi?
Il 2,08% ha risposto per approfondire temi che mi interessano,
il 4,17% per imparare e scoprire cose nuove,
il 14,58% perché è una delle mie necessità primarie,
un altro 14,58% ha risposto per evadere dalla quotidianità, emozionarmi, sognare,
ed infine il 64,58% ha dichiarato che legge per tutti i motivi citati nel sondaggio.
Qualcuno di voi ha ampliato la risposta nei commenti al post:
Chandra ha scritto “Io Leggo per il bisogno di rifugiarmi in mondi paralleli, per “staccare la spina” e rilassarmi, perché sono curiosa e per imparare a scrivere. Ma l’aspetto che mi affascina di più è toccare altri mondi, altre esistenze, altre esperienze, la vita di altre persone attraverso le loro storie.
Fede63 ha risposto con una citazione che secondo lei rispecchia appieno i motivi per cui legge: “Non ho mai avuto un dispiacere che non mi sia passato dopo un’ora di lettura” (Montesquieu).

Insomma, ne emerge che la lettura è uno strumento di conoscenza ed approfondimento, ma soprattutto uno “stile di vita”, quella porta che conduce a emozioni e sogni, una chiave per innescare la nostra fantasia.
Una necessità – aggiungiamo noi – e allo stesso tempo una “cura” per affrontare meglio la quotidianità, per sentirsi bene, per superare i momenti difficili.
Siete d’accordo?

Proprio per l’importanza che la lettura riveste per molti di noi, abbiamo organizzato questo corso per lettori consapevoli che si terrà in febbraio e marzo a Imola. Date un’occhiata al programma. Vorreste frequantarlo ma vivete lontano? Stiamo raccogliendo adesioni per il corso on line di cui a breve pubblicheremo maggiori dettagli. Se volete pre iscrivervi potete mandare una mail a cartaecalamaio@gmail.com con oggetto Leggere rende liberi.

(Foto di Aaron Burden)