scrittorincittaSi svolgerà a Cuneo da mercoledì 11 a domenica 15 novembre il festival Scrittorincittà che quest’anno ha come tema “Dispari”, inteso come squilibrio, disparità sociale, economica, culturale, ma anche asimmetria che apre al dinamismo, scarto rispetto alla normalità, genialità.
Nelle giornate del festival si parlerà quindi delle ingiustizie, delle contraddizioni e del disorientamento di oggi: dai temi dell’etica e della legalità analizzati da Ezio Mauro, Michele Serra, Gianluigi Nuzzi, Gherardo Colombo, Gabriele Romagnoli, Vito Mancuso, Corrado Stajano, Piero Stefani alla spinosa questione delle carceri italiane raccontata da Luigi Manconi e Gustavo Zagrebelsky, dalle morti bianche trattate da Giulio Milani, a Piazza della Loggia, con la testimonianza di Manlio Milani, dalle disparità di accesso alla cura e all’istruzione con Roberto Satolli e Aidan Chambers, alle nuove povertà descritte da Chiara Saraceno e Giuseppe Marotta.
L'”altro”, lo straniero, il diverso è spesso percepito come dispari: affronteranno il tema, tra gli altri, Claudio Magris, Enrico Deaglio, Franco Cardini, Alessandro Barbero, Antonia Arslan, Giovanni De Luna, Bruno Ballardini, Francesco Mastrandrea, Piergiorgio Paterlini, Carlo Gabardini. Dispari sono spesso anche i rapporti umani e famigliari: a scrittorincittà si parlerà di donne con Natalia Aspesi, Amazona Hajdaraj Bashaj e Maria Abbebu Viarengo (tra le vincitrici del Concorso Lingua Madre), di vite che subiscono cambi di rotta improvvisi e inaspettati con Mario Calabresi, Michela Murgia, Maurizio Maggiani, Cristina Caboni, Margherita Oggero, Marco Bosonetto, Marco Peano, Cristiano De Majo, Valeria Parrella, Mario Capello, Chiara Valerio.
Dispari è anche genio, creatività, invenzione. Dario Fo si racconterà nella veste di pittore, Flavio Caroli ci porterà sotto “lo sguardo dei maestri”, Giusi Ferré e la nipote di Giorgio Armani ci condurranno nel cuore di una delle eccellenze italiane, Silver ci farà incontrare il suo personaggio più noto, Lupo Alberto.
Dispari è chi tenta vie impervie e precluse ai più, come fanno l’atleta Nico Valsesia e la schermitrice paralimpica Bebe Vio.
Anche le note sono dispari. La musica, la poesia e l’arte saranno protagoniste con i Woody Gipsy Band, il Link Quartet e Linda Sutti (che alterneranno le loro note alle parole di Sylvia Plath, Dorothy Parker e Charles Bukovsky), i Camillas, con la loro ironia in musica, lo Xenia Ensemble, che celebrerà il centenario dantesco, Gek Tessaro che, insieme al Conservatorio “Ghedini” di Cuneo proporrà una serata studiata ad hoc per scrittorincittà.
Scrittorincittà dedica metà del proprio programma ai bambini e ai ragazzi, con appuntamenti per scuole o aperti al pubblico. Incontreranno i lettori molte tra le voci più importanti del panorama internazionale della letteratura per l’infanzia e i giovani adulti: Elvira Lindo, Tony Ross, Aidan Chambers, Pef, Emanuela Bussolati, Eva Rasano (tra i vincitori del Premio Nati per Leggere), Sualzo, Silvia Vecchini, Miriam Dubini, Stefano Bordiglioni, Silvia Bonanni, Luigi Dal Cin, Elisa Mazzoli, Vichi De Marchi, Anna Cerasoli, Beatrice Masini, Alessandro Mari, Vittoria Facchini, Guido Sgardoli, Laura Walter, Fabrizio Altieri, Tommaso Percivale, Ilaria Pigaglio, Gek Tessaro, Jeanine Teisson, Francesca Borgarello, Marco Delmastro, Giovanni Caviezel, Febe Sillani, Federica Buglioni, Elisabetta Gnone, Serena Piazza, Luciana Breggia, Erminia Dell’Oro, Francesco D’Adamo, Lorenzo Clerici ed Elisabetta Pica.
Agli incontri “parlati” si affiancheranno laboratori e spettacoli con le diversità come valore aggiunto portate in scena da Giorgio Scaramuzzino, gli esperimenti scientifici del gruppo Tecnoscienza e di Andrea Vico, la paura di quel che non si conosce e che invece può sorprenderci nelle ombre di Paola Camerone e Corrado Gambi, la creatività nel quotidiano di Massimiliano Tappari, le letture della Compagnia Il Melarancio. E si festeggeranno due importantissimi compleanni: i 70 anni di Pippi, con Lisa Capaccioli e Lorenza Fantoni e i 40 della Pimpa con un party in tema.
Per il programma dettagliato vi rimandiamo al sito del festival