asia_ASIAGli appassionati di cyberg gialli saranno felici di sapere che da oggi è nuovamente disponibile la Trilogia di Giampaolo Proni composta dai tre romanzi Il Caso del Computer Asia, La Dea Digitale e Digit-Zero, pubblicata nella colllana Officina Marziani di Antonio Tombolini Editore.

Protagonista di Il Caso del Computer Asia è Autonomous Self-Increasing Algorithm, algoritmo autonomo autoaccrescitivo, un computer innovativo chiamato Asia, dal suo acronimo. In un piccolo college della California, è stato finalmente realizzato il sogno dell’intelligenza artificiale. Asia apprende a parlare, disegna, legge Sartre e la fantascienza, discute e protesta con i suoi creatori. Insomma, è una macchina così viva da meravigliare tutti coloro che la avvicinano. Un giorno il portentoso programma che la anima scompare: di Asia resta solo il guscio vuoto, il supporto di plastica e silicio. Cosa le è accaduto? Tocca a Giovanni Ravelli, esperto di reati informatici, cercare di scoprirlo. Sull’intelligenza artificiale si sono dette molte inesattezze, perché servivano a diffondere l’uso del computer. Ora che la verità sul computer la conoscono quasi tutti, Proni immagina che l’intelligenza artificiale si realizzi così come era stata sognata. Tra fantascienza, racconto filo-sofico e detective story nella più pura tradizione di Chandler e Hammett, prende vita un «giallo informatico» in cui l’intreccio reclama le sue esigenze. E l’ironia – presente a ogni pagina attraverso un intelligente uso dell’ovvietà – serve come chiave di accesso a una seconda lettura, ben più densa di implicazioni e legata allo scenario del prossimo millennio.

asia_DEALa trilogia prosegue con La Dea Digitale. Gedeoh C. Labscher è un brillante scienziato informatico, fondatore della Olitech e creatore di Asia, un’intelligenza artificiale in grado di inventare nuovo e rivoluzionario software. Labscher attraversa una crisi di coscienza, è indeciso sul da farsi in merito all’utilizzo della propria scoperta; infine decide di costruire un sistema di arma intelligente in grado di assicurare all’Occidente la supremazia militare assoluta.
La democrazia sarà estesa a tutto il mondo, le minoranze saranno difese, la pace mantenuta. BiB Purtroppo le cose non vanno cosi: il misterioso attacco di un hacker minaccia la fortezza elettronica che custodisce Asia, i pacifisti contestano Labscher, un collaboratore della Olitech muore in circostanze oscure. Sarà Giovanni Rovelli, simpatico detective informatico italoamericano, a cercare di sbrogliare la matassa e risolvere un caso sempre più intricato.
A lui si affiancherà la giovanissima e misteriosa Trickster, cinica e sexy cyber girl, e insieme, in un crescendo di tensione e colpi di scena, si troveranno di fronte a una verità sconvolgente che cambierà per sempre le loro vite e il loro stesso modo di guardare il mondo.

asia_DIGITIn Digit-Zero Giovanni Ravelli, italoamericano, ha lasciato gli Stati Uniti e fa il consulente finanziario in Italia. È l’autunno del 1999: mentre tutto il mondo aspetta il nuovo secolo tra speranze e paure del millennium bug, i titoli della digital economy sono alle stelle. Basta aprire un sito web e quotarsi in borsa per raccogliere milioni di dollari. A Milano, Giovanni riceve la visita di Mike, il suo ex–capo. Seduto nel Duomo, ascolta una storia molto strana. Pochi giorni dopo, un americano muore in circostanze misteriose, che riconducono a quella storia.
Dall’altra parte dell’oceano, Misty Miller, giovane miliardaria californiana, ha sposato Theo Baltus, il re digitale. Ricco, affascinante, privo di scrupoli, Baltus rapisce la ragazza in un sogno, un’impresa epocale per la quale ha bisogno di ASIA, l’intelligenza artificiale di cui è proprietaria. Ma i sogni non si vedono mai da fuori. Bisogna entrarci dentro. E a volte si trasformano in incubi.
Ancora una volta Giovanni si trova al centro di un problema, e dovrà riprendere la sua professione di detective informatico per risolverlo. Anzi, dei problemi: perché Misty, prima di Baltus, era la sua donna. E perché qualcuno sta giocando con il cervello dell’umanità.
Un viaggio nella mente e nei sensi oltre ogni logica umana.

Giampaolo Proni è nato a Faenza nel 1955, e vive a Rimini. È autore della trilogia di romanzi Il Caso del Computer Asia (1989), La Dea Digitale (2000) e Digit_Zero (2007), di L’Indagine di Maria H. (1993) e di diversi racconti.
Insegna semiotica all’Università di Bologna. La sua attività di ricerca si indirizza alla semiotica del comportamento di consumo, all’analisi semiotica del territorio e alla semiotica progettuale.
Ha collaborato con RAI, il Sole24Ore e altre testate. Ha scritto per molti anni sul settimanale free press di Rimini Chiamami Città