locandinalascritturadellaltroveLayoutL’associazione culturale Mario Albertarelli, il Rifugio Casa Ponte e l’agenzia letteraria Carta&Calamaio in collaborazione con Università Aperta di Rimini presentano:

La scrittura dell’altrove
Laboratorio residenziale con Michele Marziani
Periodo: 19 e 20 ottobre 2013

Appunti per la costruzione di un libro sulla scrittura nomade. Può la compagnia di un libro (e di chi l’ha scritto) cambiare la percezione dei luoghi in cui si transita, si passa, si viaggia, si vive? Possono essere la distanza e la lontananza un’occasione di narrazione?

«Sono nato con il sogno del disegnatore di fumetti, sono diventato scrittore per un passaggio nomade che non mi ha fossilizzato nel luogo in cui pensavo di essere costretto ad abitare. Attitudine nel cambiare punti di vista, abitazioni, luoghi, radici, lingue, parole. La scrittura è un viaggio. La stessa vita è un viaggio». Michele Marziani sta scrivendo un libro sulla lettura e la scrittura nomade. Ovvero su come i libri partecipano alla percezione di un luogo e come un luogo diventi fondamentale nel raccontare una storia. L’idea di questo lavoro nasce in particolare dal tempo passato a visitare Dublino in compagnia degli scritti di Joyce. Il laboratorio La scrittura dell’altrove è un’occasione unica perché Michele Marziani metterà a disposizione dei partecipanti l’intero backstage del libro che sta scrivendo. Come nasce l’idea? Come un editore decide di commissionare un libro del genere? Come si sviluppa? Come si scrive? Il laboratorio sarà insegnamento itinerante, a piedi, attraverso i sentieri d’Appennino. Poi sarà scambio di suggestioni di scrittura, tempo per leggere e giocare con le parole. Momenti individuali per aggiustare i propri appunti. Il laboratorio è indicato per chi scrive narrativa ma anche per chi semplicemente ama la lettura e la scrittura. È per tutti, ma è particolarmente adatto come approfondimento per chi ha già avuto modo di seguire ai miei corsi e workshop di scrittura narrativa.

Periodo: 19 e 20 ottobre 2013
Durata: dalle ore 10 del 19 ottobre alle ore 13 del 20 ottobre, più pranzo conviviale con scambio di impressioni sul laboratorio.
Luogo: Rifugio Casa Ponte – Tredozio (FC) – Parco delle Foreste Casentinesi.
Numero massimo partecipanti: 16.

Il costo del laboratorio comprensivo dell’ospitalità al rifugio, tutto compreso, varia a seconda delle opzioni di permanenza:
– 162 euro dalla cena di venerdì 18 fino al pranzo di domenica 20.
– 142 euro da venerdì 18 (cena esclusa) fino al pranzo di domenica 20.
– 122 euro da sabato mattina fino al pranzo di domenica 20.

Le tariffe comprendono cene e pranzi con primo abbondante e secondo, prima colazione, spuntino il sabato a mezzogiorno e pranzo la domenica, tutto comprensivo del vino della casa.
Il pernottamento è in camera comune a 12 letti. Il rifugio sarà comunque a completa disposizione solo degli iscritti al laboratorio.
Necessari il sacco a pelo o sacco lenzuolo personale.

Materiali richiesti ai partecipanti:
– carta e penna
– scarpe da trekking comode per passeggiare nei boschi
– giacca impermeabile
– sacco a pelo o sacco lenzuolo per il pernottamento al rifugio,
federa, asciugamano.

È consigliata, ma non obbligatoria, la lettura dei seguenti libri:
Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald
Ulisse di James Joyce (bellissima la nuova traduzione di Gianni Celati)
Omero, Iliade di Alessandro Baricco
La strada per Los Angeles di John Fante

Il laboratorio è riservato ai soci dell’Associazione Mario Albertarelli. La tessera associativa per il 2013, del costo di 2 euro, compresa nel prezzo d’iscrizione, viene rilasciata al momento dell’arrivo al rifugio.
Nota bene: all’atto dell’iscrizione va versato un acconto di 50 euro o tramite bonifico bancario o tramite PayPal.

Informazioni e iscrizioni: info@rifugiocasaponte.it –
Agenzia Letteraria Carta & Calamaio, Carla Casazza: cartaecalamaio@gmail.com