La regina invidiosa – Tratto da Storie di Antarica de Il Daz

La regina era invidiosa, anzi invidiosissima, di tutto e tutti, non solo delle altre donne.
Una mattina in giardino stava ammirando il suo stupendo roseto quando scorse una lumaca. Non una semplice lumaca come le altre, il guscio era incredibilmente sviluppato, con grosse punte spigolose che lo facevano sembrare una corona di bronzo, immensa indosso a una così piccola creatura. La regina, considerando sminuito il suo gioiello più regale, ordinò a Sir Persival Secondo di catturare tutte le lumache del castello e limarne i gusci asportando la “corona” che non avevano il diritto di indossare.
Il cavaliere fu impegnato una settimana intera a strisciare sotto ogni pianta ed arbusto, imbrattandosi fino al collo. Lo stesso tempo che impiegarono i fabbri a forgiare una corona più grande.