VivoVenerdì 5 aprile alle ore 21, nella Biblioteca Comunale A. Mondadori di Poggio Rusco (Mantova), Simone La Perna presenterà il suo libro autobiografico Vivo perchè qualcuno mi ama. Durante la presentazione sarà possibile  acquistare  il libro con dedica dell’autore: il ricavato sarà devoluto in parte all’ASEOP (Associazione Sostegno Ematologia Oncologica Pediatrica ) di Modena e alla Parrocchia di Camposanto, il  paese di Simone La Perna, fortemente danneggiata dal recente terremoto.

Il 4 novembre 2005 per Simone La Perna, funzionario di banca di un paese del modenese, inizia come una giornata qualsiasi, fatta di confortante normalità tra lavoro e famiglia. Ma questa data gli rimarrà impressa a fuoco nella memoria perché segnerà il tragico inizio di un nuovo corso della sua esistenza: a causa della rottura di un aneurisma Simone si ritrova in coma. Viene sottoposto a due interventi al cervello e rimane in coma farmacologico per 18 giorni. Da attivo professionista di 49 anni, pieno di amici e di interessi, si risveglia con il lato sinistro del corpo paralizzato e gravi danni alla vista. Viene trasferito al centro di riabilitazione di Montecatone dove inizierà il difficilissimo percorso verso la conquista di una seppur limitata autonomia.
Questo libro è il racconto puntuale della terribile esperienza vissuta da Simone e dalla sua famiglia: il lento e faticoso recupero fisico, gli interventi chirurgici e le terapie a cui è stato sottoposto, la quotidianità in un luogo di dolore come il centro di riabilitazione, la difficoltà ad accettare e ad adattarsi alla nuova esistenza e alla necessità di usare la carrozzina per muoversi.
Ma è anche il racconto di nuove consapevolezze, dell’affetto con cui la famiglia e gli amici lo hanno circondato favorendo la sua guarigione, la solidarietà tra degenti e l’umanità del personale medico e infermieristico, oltre a tanti episodi di ordinaria convalescenza, da leggere a volte col groppo in gola, altre con il sorriso sulle labbra.