Il segreto della scrittura sta nell’immaginazione – Università Aperta Giulietta Masina e Federico Fellini di Rimini

If you love something, set it free. If it comes back it was yours, if not it never was. Se ami qualcosa, lasciala libera. Se tornerà da te significa che era tua, altrimenti tua non lo era mai stata.
Scrive Richard Bach ne Il gabbiano Jonathan Livingston.
La libertà è la prima regola della scrittura. La tecnica serve a dare spazio all’immaginazione, non deve contenerla, deve liberarla, fare della parola una prateria nella quale far cavalcare le nostre storie.
Lavoreremo sui racconti ed esclusivamente su quelli. Per vedere come alcuni scrittori hanno costruito la loro bottega di artigiani della parola. Come l’hanno arredata. Come hanno saputo costruire dei microcosmi universali.
Utilizzeremo il confronto, le letture e, per chi lo desidera, la scrittura da casa, come metodo di approfondimento.
Il corso è rivolto a chi vuole scrivere narrativa, in particolare nella forma breve del racconto, a chi si cimenta con le parole o anche a chi semplicemente vuole comprendere cosa c’è dietro al desiderio di narrare una storia.
Ci accompagneranno nel nostro percorso racconti dei seguenti autori: Jorge Luis Borges, Dino Buzzati, Raymond Carver, Carlo Emilio Gadda, Milienko Jergovic, James Joyce, Ring Lardner, Laura Pariani, Valeria Parrella, Mario Rigoni Stern, Fabio Tombari, David Foster Wallace.
L’antologia con gli scritti sui quali lavoreremo sarà consegnata a inizio corso.
Michele Marziani

Il corso si svolgerà il Martedì ore 19 – 21 nelle seguenti date: 6, 13, 20 novembre; 4, 11, 18 dicembre 2012; 8 gennaio 2013.
N° partecipanti: max 15. Sede: Scuola Media N° 1, P.le Gramsci – Rimini. Contributo: € 90

Programma
– Il gesto fisico dello scrivere
– Il luogo di scrittura
– L’allenamento alla parola
– La scrittura nomade
– La lontananza
– La libertà
– L’ultimo incontro sarà destinato alla rilettura dei racconti più interessanti