Il 4 novembre 2005 per Simone La Perna, funzionario di banca di un paese del modenese, inizia come una giornata qualsiasi, fatta di confortante normalità tra lavoro e famiglia. Ma questa data gli rimarrà impressa a fuoco nella memoria perché segnerà il tragico inizio di un nuovo corso della sua esistenza: a causa della rottura di un aneurisma Simone si ritrova in coma. Viene sottoposto a due interventi al cervello e rimane in coma farmacologico per 18 giorni. Da attivo professionista di 49 anni, pieno di amici e di interessi, si risveglia con il lato sinistro del corpo paralizzato e gravi danni alla vista. Viene trasferito al centro di riabilitazione di Montecatone dove inizierà il difficilissimo percorso verso la conquista di una seppur limitata autonomia.
Questo libro è il racconto puntuale della terribile esperienza vissuta da Simone e dalla sua famiglia: il lento e faticoso recupero fisico, gli interventi chirurgici e le terapie a cui è stato sottoposto, la quotidianità in un luogo di dolore come il centro di riabilitazione, la difficoltà ad accettare e ad adattarsi alla nuova esistenza e alla necessità di usare la carrozzina per muoversi.
Ma è anche il racconto di nuove consapevolezze, dell’affetto con cui la famiglia e gli amici lo hanno circondato favorendo la sua guarigione, la solidarietà tra degenti e l’umanità del personale medico e infermieristico, oltre a tanti episodi di ordinaria convalescenza, da leggere a volte col groppo in gola, altre con il sorriso sulle labbra.

Vivo perchè qualcuno mi ama (ISBN 9788875494056) è in vendita alla libreria Feltrinelli di Modena (via Cesare Battisti 17) e alla libreria Nuova Tarantola (via Dei Tintori 22, angolo via Canalino) sempre a Modena.

Parte del ricavato del libro andrà all’ASEOP, Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica(Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica), che si occupa di sostegno alle famiglie di bambini ammalati di tumori e leucemie.