Perdisa Pop nel 2012 decide di puntare sul web, iniziando con la creazione di un blog letterario. Il blog si chiama be-pop ed è già on line (www.be-pop.it).
Ospiterà articoli, narrativa e testi di approfondimento culturale, e ambisce a diventare un punto di riferimento qualificato nel panorama culturale italiano. Si comincia con tre racconti inediti di Gea Polonio, Silvia Tebaldi, e Domenico Trischitta.
La nuova strategia è frutto di un processo spontaneo, per un editore da sempre interessato a proporre libri che possano davvero incontrare il gusto del pubblico a cui ci rivolgiamo, cioè lettori curiosi, attenti alle nuove tendenze e desiderosi di qualità.
Nell’ambito di questa strategia rientra anche la decisione di ridurre la pubblicazione di novità nell’anno, ciascuna delle quali sarà un appuntamento irrinunciabile per i nostri lettori.
La scelta nasce dalle ormai note difficoltà dell’editoria indipendente, costretta a fronteggiare un mercato sovraffollato ed eccessivamente caratterizzato dal libro più commerciabile, ma anche per meglio garantire a ogni singolo titolo la durata e la visibilità che merita.
Clicca qui per andare sul blog e leggere l’articolo di apertura di Antonio Paolacci, direttore editoriale di Perdisa Pop.

(21 febbraio 2012)